“Lascio una comunità ricca di carismi”. Il saluto di don Cerolini ai parrocchiani della Pace

“La collaborazione e l’amicizia tra preti caratterizza la nostra comunità ecclesiale e dunque in tal senso deve essere visto lo spostamento di don Gianluca Cerolini dalla parrocchia Santa Maria della Pace a quella di San Giovanni Battista ad Appignano”. Così si è rivolto ieri mattina, il vescovo mons. Nazzareno Marconi, ai fedeli presenti nell’Aula sinodale a Macerata, che hanno voluto dare il loro saluto al parroco. Don Gianluca, nei quattro anni di presenza nella parrocchia della Pace è riuscito a portare avanti una comunità coesa e in tanti lo hanno voluto ringraziare. Don Gianluca andrà a sostituire don Natale Branchesi che a 77 anni è andato in pensione. Il nuovo parroco della Pace è don Krzysztof Pawel Strzelecki, impegnato al mattino in curia, accanto al vescovo Marconi. Con lui continueranno a collaborare con Oscar e don Simone.
Don Gianluca Cerolini si è rivolto ai parrocchiani con il cuore in mano, testimoniando con le sue parole il grande legame che si è creato in questi anni e non nascondendo un certo dispiacere ad andarsene: “Alla Pace ho sempre respirato aria di famiglia. Vado via con fatica, quello che c’è oggi non è scontato, la comunità della Pace è ricca di tanti carismi. Vado via anche contento di una cosa, sono sereno su questo, in questi quattro anni credo che quello che lascio sia un po’ diverso e meglio di quello che ho trovato. Un prete deve dare vita ad una comunità, quello che avete tra le mani potete continuare e viverlo nel migliore dei modi, aiutate don Krzysztof. Grazie di cuore perché vado via non con lo zaino vuoto, ma con lo zaino pieno”.

Check Also

Tempo del Creato. All’Abbadia di Fiastra passeggiata e Santa Messa con mons. Giancarlo Vecerrica

Tempo del Creato. Anche quest’anno le diocesi di Macerata e di Fermo promuovono una serie …