Home / Sport / Cambiamenti in vista per la CEV Volleyball Champions League. Abolita la Final Four
Cambiamenti in vista per la CEV Volleyball Champions League. Abolita la Final Four

Cambiamenti in vista per la CEV Volleyball Champions League. Abolita la Final Four

Cambiamenti in vista per la CEV Volleyball Champions League: dall’edizione 2019, a cui la Cucine Lube Civitanova è già qualificata dopo il secondo posto in Regular Season e aver disputato la Finale Scudetto, ecco una nuova formula per la massima competizione per Club europea.

– La fase a gironi vedrà già 18 squadre su 20 qualificate di diritto in base ad un ranking Nazionale formato sui risultati ottenuti dai vari Club nelle ultime tre edizioni della Champions League. L’Italia è in cima al ranking e avrà 3 partecipanti già ai gironi: oltre alla Cucine Lube Civitanova accedono dunque Perugia e Modena, le altre due aventi diritto dopo il campionato di SuperLega.

– Oltre all’Italia, anche Russia e Polonia avranno 3 squadre già qualificate alla fase a gironi, seguono con 2 squadre Turchia, Germania e Belgio e con 1 squadra Francia, Slovenia e Grecia.

– Le ultime 2 squadre che completeranno le 20 della fase a gironi usciranno dai 3 turni preliminari in programma precedentemente che coinvolgeranno tutte le Nazioni europee con ranking più basso.

– Non ci sarà più la Final Four, l’atto conclusivo della Champions League sarà chiamato “Grand Finale” e si disputerà in campo neutro. Dunque Finale secca in un grande evento di due giorni che ospiterà sia la gara decisiva maschile sia quella femminile.

– Per decidere le due finaliste, dopo la fase a gironi si disputeranno i Quarti di Finale e le Semifinali, con la formula ad eliminazione diretta con gara di andata e gara di ritorno.

– Si qualificheranno ai Quarti di Finale soltanto 8 squadre, ovvero le 5 prime classificate dei cinque gironi e le migliori 3 seconde.

– Ancora non sono stati definiti i criteri e i tempi del sorteggio della fase a gironi.