Spaccio di droga all’Hotel House di Porto Recanati, arrestato un cittadino algerino

Arrestato dai finanzieri della Tenenza di Porto Recanati, uno spacciatore di origine algerina. L’operazione di servizio è l’epilogo di una complessa indagine, coordinata dalla Procura di Macerata, che ha consentito di ricostruire il giro illecito d’affari posto in essere dall’uomo nei pressi del noto complesso condominiale multietnico Hotel House.
In particolare l’algerino, peraltro privo del permesso di soggiorno e gravato da decreto di espulsione, con a carico specifici precedenti di polizia, nell’arco di quattro mesi, ha effettuato 238 cessioni di sostanza stupefacente, quantificata in 44 grammi di eroina, 40 di cocaina e 216,5 di hashish con un profitto illecito di circa 13.500 euro.
Gli episodi di spaccio sono stati ricostruiti a posteriori, attraverso l’analisi dei tabulati riferiti ad un’utenza telefonica in uso all’arrestato.
Il servizio si inserisce nel più ampio dispositivo di contrasto al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti approntato dal Corpo, da sempre impegnato nella salvaguardia della vita umana.

Check Also

Raddoppiano le iscrizioni extra UE all’Università di Macerata. Arrivate 3 mila domande

L’emergenza da Covid 19 non frena la corsa all’internazionalizzazione dell’Università di Macerata: per l’anno accademico …