Montecassiano è “Comune amico del turismo itinerante”. Cartelli all’ingresso del borgo

Montecassiano è “Comune amico del turismo itinerante”. La sala consigliare ha ospitato l’altro pomeriggio, una ristretta cerimonia, celebrata nel pieno rispetto della normativa anti-covid, nel corso della quale è stato consegnato il riconoscimento “Comune amico del turismo itinerante”, progetto promosso dall’Unione Club Amici. Alla cerimonia hanno partecipato il sindaco Leonardo Catena, la consigliera con delega al Turismo, Fiorella Perugini, il presidente dell’Area centro est dell’Unione Club Amici, Maria Pepi, e il responsabile del progetto Gabriele Gattafoni. Pepi e Gattafoni hanno illustrato l’attività e le iniziative organizzate dalla Federazione per potenziare il turismo itinerante ringraziando l’amministrazione comunale di Montecassiano per aver aderito al progetto e favorito la sistemazione dell’area camper sostenendo così questa tipologia di turismo. Nei prossimi giorni i cartelli di segnalazione verranno posizionati agli ingressi del borgo. Si tratta di un ulteriore tassello, dopo la riapertura sabato scorso (8 maggio) dell’Ufficio turistico, in vista della stagione estiva alle porte. «Abbiamo aderito con piacere alla proposta che ci è stata formulata alcuni mesi fa – ha commentato la consigliera comunale Fiorella Perugini –. Purtroppo a causa del Covid non abbiamo potuto pianificare la cerimonia nelle modalità che avremmo voluto, così abbiamo organizzato un incontro più sobrio a metà maggio, inizio di una stagione turistica che come già quella dell’anno scorso crediamo vedrà le Marche come una delle mete principali dei turisti. Il nostro punto di sosta camper è già da alcuni anni in grado di accogliere numerosi mezzi e dall’anno scorso poi ci si è preoccupati anche di migliorarla aggiungendo una colonnina per l’erogazione di corrente. Abbiamo sempre creduto molto in questo tipo di turismo – ha aggiunto Perugini –, caravan e camper sono una preziosa risorsa per il turismo, si tratta di un fenomeno che era già in espansione da tempo ma che questa nuova situazione determinata dal Covid ha portato ad accrescere anche per la sicurezza che per molti rappresenta davanti al virus».
Per la consigliera con delega al Turismo «Puntare anche sul turismo camperistico, significa pensare alla destagionalizzazione, tanti turisti di tutte le età amano muoversi anche solo per un week end proprio perché sanno di poter contare sul loro mezzo. In un paese come Montecassiano dove ci sono feste e manifestazioni nel corso di tutto l’anno, un’area sosta accogliente non può che favorire la scelta di quanti volessero muoversi unendo la vivacità di un borgo con le comodità del proprio mezzo. Aderire a questa associazione per noi è poi stato un piacere in quanto sappiamo di entrare in un circuito organizzato che nel tempo ha conquistato la propria visibilità e conosciamo bene l’importanza di far parte di una rete. Ora, dunque, accanto ai marchi storici come Borghi più belli di Italia, Bandiere Arancioni, Spighe Verdi, Montecassiano si può fregiare anche dell’appartenenza a questo importante network. Ma la promozione del borgo in questo inizio di stagione turistica non si ferma qui, altri progetti si stanno concretizzando e confidiamo di parlarne a breve. Quello che ci sta a cuore è far conoscere le bellezze del nostro borgo e creare le condizioni perché tutti possano apprezzarle».

Check Also

Raddoppiano le iscrizioni extra UE all’Università di Macerata. Arrivate 3 mila domande

L’emergenza da Covid 19 non frena la corsa all’internazionalizzazione dell’Università di Macerata: per l’anno accademico …