Capi contraffatti, scoperto un sodalizio criminale con base all’Hotel House di Porto Recanati

Maxi sequestro di capi contraffatti messo a segno dal nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza di Macerata, guidata dal tenente colonnello Massimiliano Bolognese. “Tailleur” è il nome dell’operazione che ha portato alla luce un sodalizio criminale dedito all’attività di contraffazione di vari marchi di abbigliamento, con base all’Hotel House di Porto Recanati. Eseguiti provvedimenti di divieto di dimora e obbligo di firma per nove persone di nazionalità senegalese e italiana, veri artigiani del falso operanti in cinque regioni: Piemonte, Lombardia, Trentino, Marche e Campania. 35 le persone denunciate per commercio di marchi contraffatti e oltre 5700 gli articoli sequestrati.

Check Also

Lombardia e Marche, un binomio per il turismo. L’assessore Lara Magoni incontra il governatore Francesco Acquaroli e fa tappa a Tolentino

Il 20% dei turisti che hanno visitato le Marche nel 2020 sono lombardi: 322.089 gli …