Ultime notizie
Home / News / Una Carta dei diritti degli alberi. L’auspicio di Carlo Signorini tra le piante secolari a Villa Cozza
Una Carta dei diritti degli alberi. L’auspicio di Carlo Signorini tra le piante secolari a Villa Cozza

Una Carta dei diritti degli alberi. L’auspicio di Carlo Signorini tra le piante secolari a Villa Cozza

Lo splendido Parco storico di Villa Cozza, a Macerata, grazie all’iniziativa degli Spiazzati!, ha preso nuovamente vita ieri, nonostante le gelide temperature, con le sapienti parole di Carlo Signorini.
L’erborista e scrittore, conosciuto a livello nazionale, ha intrattenuto i presenti in un dialogo sulla necessità di tutelare le forme viventi ed in particolare quelle vegetali auspicando un contatto più “intimo” con le bellezze della natura che ci circondano. “Gli alberi – sottolinea lo scrittore – sono esseri senzienti in grado di percepire gli stimoli che provengono dall’esterno e possiedono una loro particolare forma di intelligenza” .
Tra riferimenti biblici e scientifici il “saggio del bosco” ha inoltre ribadito l’importanza di una “Carta dei diritti degli alberi” per una partecipazione più attiva e responsabile nei confronti del mondo vegetale e quindi il dovere etico e morale di preservarlo e curarlo nel miglior modo possibile.

Samuela Lautizi