Si è svolta sabato scorso, 13 gennaio, alla Galleria degli Antichi forni, la cerimonia di premiazione per
i cittadini, i commercianti e le associazioni impegnate nel sociale, che hanno partecipato al
concorso “Maceratapresepi” realizzando ed esponendo un manufatto che rappresentasse la tradizione
del presepe interpretata attraverso una forma d’arte a scelta.
Un’iniziativa del consigliere comunale Marco Bravi, appoggiata e sostenuta dall’assessore alla Cultura
Katiuscia Cassetta, che l’ha organizzata affiancato dalla collaborazione di Maurizio Piergiacomi,
Luigi Ripari, Maurizio Osimani e Sara Romagnoli.
Presenti alla premiazione, oltre al consigliere Bravi che ha ringraziato tutti per la partecipazione e
ha anticipato che nel 2024 si terrà la seconda edizione dell’iniziativa, il vice sindaco e assessore alle
Politiche sociali Francesca D’Alessandro che ha sottolineato come il presepe sia una tradizione
popolare ma anche un simbolo forte di inclusione mentre l’assessore alle Attività produttive Laura
Laviano ha messo in evidenza l’importanza della sinergia e del lavoro di rete tra gli esercenti.
A ricevere il riconoscimento sono stati. per la categoria dei commercianti. Almalù, Vissani,
Carancini, Ropan e La Bottega di Milù, a cui sono stati donate alcune pubblicazioni inerenti alla città
di Macerata dalla Biblioteca Mozzi Borgetti mentre tra i cittadini che hanno partecipato, la
commissione giudicatrice, composta da Isabella Crucianelli, Luigi Ripari e Renato Poletti, ha
premiato, con buoni spesa offerti da Ottica Pietroni, Centro estetico ELISIR, Vissani frutta e verdura, La
Bottega di Milù, Braceria Tiffany e Pizzi e Ricami, Maria Scortichini, Agnese Capriotti, Francesca
Bitocchi, Paolo Del Bianco e Maurizio Montedoro.
La ACM Associazione Commercianti Maceratese ha ringraziato con un pacco le associazioni Il Faro
e Piombini Sensini per la loro partecipazione.