The Hard Beat, musicisti e briganti

In studio con Nazzareno e Morena Oro, Skins – Fabio Scattolini e Juri Bulgarini e giovanni Belelli della Araghost Records etichetta discografica di Recanati. Ai nostri microfoni ci presentano il nuovo album “Da morto sì… da vivo mai” in uscita a gennaio per Araghost Records

La band nasce nel 1989 in pieno periodo crossover e lo stesso anno debutta ad Arezzo Wave con il brano “The New Hard Beat”.
Il sound era un mix di ritmi house con chitarre tipicamente punk, cantato in italiano e con l’influenza di sonorità inglesi del periodo crossover. La fusione di diversi generi caratterizza la band che in quegli anni apre anche i concerti degli Havana 3 a.m. capitanati da Paul Simonon dei Clash.
Nel 1991 esce un live su cassetta poi nel 1992 Hard Beat vs. Hard Beat, nel 1999 “Live at Barfly” e nel 2008 l’album “The 3 A.M.”
Negli anni a seguire cambia la formazione ma il punto fermo rimane sempre Skins autore dei testi e in parte delle musiche.
Ora il nuovo EP con omaggi a figure leggendarie locali come quella del brigante ribelle “il Bellente” e beat di protesta come “Non c’è più shake”.

Check Also

Incontro con Padre Matteo Ricci

Con Nazzareno Tiberi, Vania Longhi approfondisce la conoscenza della figura di Padre Matteo Ricci, gesuita …