Fiamme nella notte al Cosmari, danni all’impianto di trattamento TMB. Il rammarico del Presidente Pezzanesi

Nella tarda serata di venerdì 15 aprile per cause in corso di accertamento si è sviluppato un incendio che ha interessato la zona di un nastro trasportare, tra l’altro fermo da qualche ora, dell’impianto di trattamento meccanico biologico dei rifiuti indifferenziati “TMB” all’interno del primo capannone, di fianco alla palazzina uffici. Sono subito entrati in funzione l’impianto antincendio e l’allarme.

Inoltre sono subito intervenuti gli operatori in servizio in quelle ore che oltre a chiamare i Vigili del Fuoco si sono adoperati per contenere le fiamme.

L’incendio è stato prontamente spento dai Vigili del Fuoco accorsi con diverse squadre sia dalla caserma di Macerata che dai distaccamenti di Tolentino e Civitanova Marche.

I danni hanno interessato l’area del il nastro trasportatore, la copertura del capannone e una cabina dell’impianto elettrico tanto che tutta la sede è rimasta senza energia elettrica che si conta di poter ripristinare nella tarda mattinata di sabato 16 aprile.

Sono intervenuti i Carabinieri di Tolentino, i sanitari del 118, la Polizia provinciale, i Carabinieri Forestali e i tecnici dell’Arpam a cui spetta il compito di valutare lo stato dei luoghi dal punto di vista ambientale.

Subito allertati sono accorsi alla sede del Cosmari Il Presidente e Sindaco di Tolentino Giuseppe Pezzanesi, il Direttore generale Giuseppe Giampaoli e il Sindaco di Pollenza Mauro Romoli che hanno seguito costantemente, insieme al Presidente della Provincia di Macerata Sandro Parcaroli collegato telefonicamente, l’evolversi della situazione.

Si precisa che, malgrado questo incidente, il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti verrà comunque garantito senza problemi e che si stanno vagliando soluzioni atte a riattivare l’impianto “TMB” nel minor tempo possibile, evitando disservizi.

 

Sono molto rammaricato per quanto accaduto – ha sottolineato il Presidente Giuseppe Pezzanesi – perché tra l’altro non imputabile a nessuno, se non a una fatalità meccanica non riconducibile ad errore umano. Un incidente avvenuto a poca distanza dall’altro che ci aveva scosso e ci aveva messo in difficoltà calcolando che il Cosmari svolge un lavoro enorme e fondamentale sotto l’aspetto ambientale, salutistico e per il decoro delle nostre città. Avremmo pensato e desiderato in questo clima pasquale a tutt’altro in confronto a quanto accaduto. Grazie a tutti i sistemi di prevenzione perfettamente funzionanti il danno è molto contenuto e naturalmente ci fa pensare di poter ripristinare tutto in maniera perfetta. Comunque dopo questa ennesima battaglia contro la sorte voglio dire grazie, con tutto il cuore, essendo stato stanotte al loro fianco ai Vigili del Fuoco, ai dipendenti del Cosmari, al Direttore Giampaoli che anche in questa occasione è stato pronto ad intervenire. Ancora una volta abbiamo avuto testimonianza del nostro spirito di squadra e dell’attaccamento dei nostri dipendenti all’azienda. Quelli presenti si sono subito adoperati per contenere l’incendio e alcuni, appena appresa la notizia, hanno subito raggiunto la sede per rendersi utili.

Check Also

Trovato senza vita in una scarpata al lago di Fiastra. Michele Sensini aveva 47 anni ed era guida escursionistica e giornalista

Dopo otto ore di ricerche Michele Sensini è stato ritrovato, purtroppo senza vita. Il 47enne …