Riaperta San Giuseppe a Sforzacosta. Lavori post sisma in altre 52 chiese della diocesi

La chiesa di San Giuseppe a Sforzacosta è tornata ai fedeli. Riaperta sabato, con il taglio del nastro alla presenza del direttore dell’Ufficio speciale per la ricostruzione della Regione Marche, Stefano Babini, del sindaco di Macerata, Sandro Parcaroli, di autorità civili e militari. Dopo cinque anni e diversi lavori post sisma, hanno riaperto le porte della chiesa il parroco, don Jacopo Foglia e il vescovo, mons. Nazzareno Marconi, visibilmente emozionati. E’ la prima chiesa in diocesi, come è stato detto da vari relatori, ha riaprire dopo il sisma. Anche perché i lavori, seppure complessi, sono stati meno impegnativi rispetto ad altre chiese in cui si sta lavorando per la messa in sicurezza.

Check Also

Riapre dopo cinque anni la chiesa di San Giuseppe a Sforzacosta. Sabato cerimonia con mons. Marconi

La diocesi di Macerata si prepara a vivere un fine settimana di importanti eventi. In …