Un anno senza don Peppe Branchesi. Dell’indimenticato sacerdote treiese rimane viva la missione in Africa

Francesco Soldini, nipote di don Giuseppe Branchesi, a un anno dalla morte dello zio per Covid, ha pubblicato una lettera di ringraziamento relativamente alla campagna di raccolta fondi destinata alle missioni da sempre sostenute da don Peppe.
“A distanza di un anno dall’“arrivederci” che abbiamo rivolto al nostro caro Fratello, Don Peppe, è sempre più crescente il sentimento di profonda gratitudine per quanto la vita sappia costantemente donare frutti di straordinaria unicità ed irripetibilità.
Il legame simbiotico con il nostro caro Fratello, capace di renderci uniti oltre ogni distanza nei giorni di paura e di dolore di 12 mesi fa, ci ha anche accompagnati nella vivida esperienza di un Grande Oltre: di un Bene che sa essere portatore di frutti di vero Amore. È con questo sentimento che vogliamo rivolgere queste poche, ma sentite, righe di ringraziamento a ciascuno di voi: per le vostre preghiere, sostegno dell’anima del nostro caro Fratello; per la vostra preziosa presenza “trascendente”, oltre il vuoto di un isolamento che lascia spazio anche a nuove esperienze di cura di sé e dell’altro; per i vostri atti di Amore, segni di generosità incondizionata, essenza di una reciprocità gratuita.
“In missione nel Mondo con Don Peppe”: una provocazione divenuta imprescindibile quotidianità. Oltre 24.000 € ad oggi donati da tutti voi, associazioni, famiglie e “amici di ogni dove”, che sono diventati certezza di un futuro migliore per i ragazzi della savana del Togo, a Dapaong. Con occhi lucidi, pieni di profonda riconoscenza, possiamo annunciarvi che la biblioteca “Don Peppe” è realtà. Nella rossa terra africana, ora, c’è anche ciascuno di voi: il nome “Don Peppe”, il vostro nome. Un Bene accolto e ricambiato nell’accoglienza dell’altro con cui ora continueremo a sostenere la realizzazione dell’intero campus di Dapaong. In nome di quel piccolo mappamondo, vessillo della nostra
condizione di “Fratelli”. In questi giorni ricorderemo il nostro Fratello anche in occasione delle celebrazioni: il nostro invito è quello
di continuare ad essere in comunione, anche solo spiritualmente, nella cura di trattenersi nelle proprie case”.
Un abbraccio fraterno.
La tua famiglia

“IN MISSIONE NEL MONDO CON DON PEPPE” – campagna crowdfunding
Facendo nostra la volontà del Fratellino Don Peppe di essere Fratello del Mondo, parte della Chiesa in uscita verso gli ultimi e i più piccoli che sempre si rivelano essere i grandi della storia, abbiamo pensato di continuare il suo progetto di vicinanza al mondo MISSIONARIO a cui sempre ha riservato la sua energia. Pertanto, ultimata la costruzione della Biblioteca di Dapaong, è nostra intenzione
di continuare a sostenere le realtà missionarie a lui vicine utilizzando questa raccolta fondi intitolata “IN MISSIONE NEL MONDO CON DON PEPPE” appositamente creata per questo fine. Chiunque voglia dare il proprio sostegno può continuare a farlo con un proprio contributo accedendo al link
https://www.gofundme.com/f/in-missione-nel-mondo-con-don-peppe

Check Also

Festa del Corpus Domini domenica 6 giugno in piazza Strambi a Macerata: non ci sarà la processione

La Solennità del Corpus Domini in programma domenica prossima 6 giugno, è una delle feste …