“Sacerdote di grande umanità che sapeva accogliere i giovani”. Ultimo saluto a don Carnevale nella chiesa dei Salesiani

E’ stata una cerimonia funebre molto sentita quella di stamane, per dare l’ultimo saluto a don Giovanni Carnevale, scomparso all’età di 97 anni. A presiedere la celebrazione, don Stefano Aspettati, alla guida della Circoscrizione Salesiana Italia Centrale, affiancato dai sacerdoti della Casa Salesiana di Macerata e da alcuni giovani, tutto nel rispetto delle misure antiCovid.
Don Aspettati, accennando come non sia casuale che don Carnevale sia morto nel giorno della Divina Misericordia, ha ricordato le varie fasi della sua vita, di sacerdote, professore e storico, dando poi spazio ad alcune delle tante testimonianze pervenute. Che ricordano l’umanità del sacerdote, la sua simpatia e la gioia con cui sapeva accogliere ogni giovane guidandolo a scoprire il bello della vita. Forse la testimonianza più emozionante è stata quella letta da don Francesco Galante, attuale direttore dei Salesiani di Macerata, al termine della celebrazione, di un giovane che grazie a don Carnevale ha scelto di essere salesiano.
La salma è stata poi trasportata a Capracotta, paese di origine di don Carnevale, e sepolta nella cappellina di famiglia al fianco dei suoi due fratelli, anch’essi salesiani.

Check Also

Ordinazione di quattro diaconi sabato all’Abbazia di Fiastra. Celebra mons. Pennacchio, in quarantena il vescovo Marconi

Ordinazione diaconale, sabato 17 aprile, alle 17,00, all’Abbazia di Fiastra, di quattro seminaristi del Redemptoris …