Campagna luogo ideale per difendersi dal contagio. L’analisi di Coldiretti Marche sulla base dei dati Inail

Le distanze assicurate dall’ampiezza degli spazi. Pochi posti tavola, ulteriormente limitati dalle direttive anti pandemia. E il dato dell’Inail che certifica che appena lo 0,4% dei contagi colpisce le campagne. “L’agricoltore si classifica come il mestiere più sicuro e la campagna si conferma luogo ideale per difendersi dal contagio fuori dalle mura domestiche” afferma Coldiretti Marche sulla base dei dati Inail sulle denunce da infortunio alla data del 31 gennaio scorso. “Nelle Marche abbiamo un migliaio di agriturismi dove è possibile evitare il pericolo di affollamenti che, invece, si riscontra nelle città. Le continue chiusure e le limitazioni agli spostamenti tra Comuni hanno fortemente danneggiato le aziende agricole che proprio sulla ristorazione e sull’accoglienza poggiano parte del loro reddito”, chiude la nota di Coldiretti Marche.

Check Also

Lombardia e Marche, un binomio per il turismo. L’assessore Lara Magoni incontra il governatore Francesco Acquaroli e fa tappa a Tolentino

Il 20% dei turisti che hanno visitato le Marche nel 2020 sono lombardi: 322.089 gli …