Nel corso di un controllo a San Severino Marche la Guardia di Finanza di Macerata ha fermato un mezzo furgonato, al cui interno sono state rinvenute 350 cartucce di diverso calibro per fucile da caccia, che il conducente asseriva aver confezionato per un suo conoscente avente l’hobby della caccia. Dalla successiva perquisizione domiciliare presso l’abitazione del fermato, i finanzieri rinvenivano, all’interno di un locale adibito a cantina/magazzino, 13 chilogrammi di polvere da sparo per il confezionamento di munizioni da caccia, altre 700 cartucce calibro 12-20 e 28, 30 chilogrammi di piombo, oltre ad altri componenti per la ricarica ed un macchinario completo per l’assemblaggio delle cartucce da caccia. Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro e affidato in giudiziale custodia ad una ditta specializzata, mentre il soggetto, munito di regolare licenza di porto di fucile per uso di caccia, è stato denunciato alla locale A.G per fabbricazione, commercio abusivo ed omessa denuncia di detenzione di materie esplodenti.