Il Comune di Macerata conferma i suoi componenti nel Cda dello Sferisterio, allarme per i tagli

Il Comune di Macerata ha confermato i quattro componenti nel Cda dell’associazione Sferisterio che sono il preside Nicola Di Monte, l’ex funzionario della Regione Marche Raffaele Berardinelli, l’avvocato Fiorenzo Principi e l’imprenditrice Orietta Maria Varnelli. Le nomine si sono rese necessarie dal momento che quelle fatte nel quinquennio antecedente sono automaticamente decadute con l’insediamento del nuovo Consiglio comunale. La scelta da parte del primo cittadino di Macerata è stata quella di riconfermare una squadra che nei quattro anni di mandato ha saputo lavorare bene con grande determinazione, impegno, passione e che ha ottenuto risultati importanti. Nel corso della conferenza stampa Carancini ha parlato di “schiaffo immeritato” che l’intera squadra si è presa con i fondi ministeriali che hanno tolto al Macerata Opera Festival 100.000 euro cui si sono aggiunti i tagli rilevanti da parte di alcuni enti e istituzioni, vedi Camera di Commercio e Provincia di Macerata, un grido di dolore che parla in quest’ultimo caso di meno 150.000 euro. Il discorso economico è stato affrontato anche in Regione dove il sindaco ha evidenziato la necessità che almeno i fondi in origine erogati dalla Provincia vengano dalla Regione stessa girati al Macerata Opera Festival a seguito del passaggio delle competenze sulla cultura da un’istituzione a un’altra.

Check Also

Montecassiano è “Comune amico del turismo itinerante”. Cartelli all’ingresso del borgo

Montecassiano è “Comune amico del turismo itinerante”. La sala consigliare ha ospitato l’altro pomeriggio, una …