Ultime notizie
Home / Taccuino / Dal 4 al 10 ottobre Camerino ospita il festival dell’Astronomia “Galassica”
Dal 4 al 10 ottobre Camerino ospita il festival dell’Astronomia “Galassica”

Dal 4 al 10 ottobre Camerino ospita il festival dell’Astronomia “Galassica”

dal 4 al 10 ottobre si svolge a Camerino GALASSICA, Festival dell’Astronomia itinerante ma tutto marchigiano realizzato in collaborazione con l’Università degli Studi di Camerino ed in contemporanea con la settimana mondiale dello spazio World Space week. Nato dall’Associazione Nemesis Planetarium è alla sua terza edizione dopo l’esordio a Macerata e la replica a Recanati. L’obiettivo è promuovere l’Astronomia come disciplina scientifica sempre innovativa attraverso laboratori, incontri di approfondimento, mostre, animazioni, teatro, tecnologia e conferenze. Nel rispetto delle esigenze logistiche e di sicurezza legate all’emergenza Covid-19, Galassica propone programma vivace, mai accademico, e rivolto a tutte le generazioni. Le modalità saranno due: In presenza: nella giornata di apertura domenica 4 ottobre con l’intervento del Rettore Prof. Pettinari, e il venerdì e il sabato successivi, 9 e 10 ottobre e spettacoli e laboratori dal vivo. Online: durante la settimana, dal lunedì 5 al giovedì 8 ottobre, sfruttando l’opportunità della distanza per coinvolgere professionisti stranieri in diretta dall’estero. Per tutte le informazioni, www.galassica.it

 

Il Festival quindi ha diverse anime raccogliendo in se: ricerca, animazione, divulgazione, istituzionalità, imprenditoria, formazione, laboratori e momenti per bambini.

Il programma è stat presentato stamattina nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato il Rettore Unicam Claudio Pettinari, la presidente dell’Associaizione Nemesis Planetarium e direttore scientifico del Festival Molisella Lattanzi ed il Sindaco di Camerino Sandro Sborgia.

Si inizia il 4 ottobre con l’inaugurazione del festival presso il cortile San Domenico di Camerino, dopo i saluti del Rettore Unicam prof. Claudio Pettinari, del direttore scientifico dott.ssa Molisella Lattanzi presidente dell’Ass. Nemesis Planetarium e delle istituzioni Pettinari, sarà subito la volta delle attività dedicate ai bambini, a partire dalle ore 16 saranno disponibili i telescopi per l’osservazione del sole a cura dell’Associazione Nemesis Planetarium. Nello stesso spazio a seguire i bambini e ragazzi prenotati potranno assistere agli show AscoltaLuce a cura del Sistema Museale di UniCAM e “Un fisico fra le nuvole” di Marco Rosciani.

Contemporaneamente alle 17:30, nella modalità mista online e presenza presso l’aula conferenze del rettorato, sarà possibile seguire la tavola rotonda dedicata al tema del festival. Interverranno oltre al Rettore, Fiorella Coliolo per il DTA, Lucia Marinangeli prof. associato DiSPuTer Università di Chieti – Pescara,  Giuseppe Reibaldi pres. Moon Village Association, Gennaro Russo vicepresidente IIF e direttore CNS.

Dopo cena tutti all’aperto con i ragazzi di Chi Ha Paura del Buio? Matteo Miluzio, Filippo Bonaventura e Lorenzo Colombo ci parleranno di “INTERSTELLAR. Le Voyager oltre i confini del nostro tempo” presso l’arena anfiteatro del rettorato ed a seguire le osservazioni al telescopio con AMA Associazione Marchigiana Astrofili. L’accesso sarà consentito senza prenotazione nel rispetto del distanziamento imposto da norme di sicurezza per il contenimento del Covid.

 

I POMERIGGI ONLINE

Dal lunedì il festival si sposta online sui canali e sulle piattaforme dell’ateneo. Ogni giorno da lunedì 5 ottobre a giovedì 8 ottobre dalle ore 15:00 alle 17:00 spazio agli studenti della primaria e della secondaria di primo grado con laboratori e show online realizzati da ScienzImpresa, Sistema Museale di UniCAM, Ad Astra Centro Didattico Astronomico, Cooperativa Ossigeno e Willy Guasti.

Dalle 17:00 in poi arriva il momento degli approfondimenti, uno spazio dedicato al dibattito in primis, ma anche all’incontro per ricercatori specializzati per comprendere meglio quanto si sta già facendo per lo Spazio e per l’Umanità.

Si parte lunedì 5 parlando di Geologia Planetaria, il suolo che ci aspetta oltre Terra, la composizione, le difficoltà di studio, gli approcci. L’intervento dal Disputer Dipartimento di Geologia Planetaria di UniCH, sarà una lectio tenuta dalle dott.sse Valentina Galluzzi e Ilaria Di Pietro dedicata a Mercurio e Marte. Il punto sulla conoscenza e le prospettive prossime future.

Martedì 6, sempre dalla 17:00 alle 19:00 sarà la volta di Chiara Chiesa PR & Space Tech Transfer Commercialization advisor, che ci parlerà di NASA Space App Challenge e, nel ruolo di mentor per l’Italia di SpaceforWoman accoglierà in una tavola rotonda le testimonianze di numerose ricercatrici ed ingegneri impegnate in vario titolo nello sviluppo dell’industria spaziale nel mondo. Fra le ospiti Iroka Chidimna Joy, Deepana Ghandi, Alice Gorman, Ilaria Cinelli e Veronica Moronese. Space for Woman è un progetto ONU nato con l’obiettivo di promuovere l’eliminazione del gap di genere nell’employment dell’industria aereospaziale. Nel corso dell’incontro, la prof.ssa Barbara Re, delegata del rettore per le Pari opportunità, illustrerà le politiche e le iniziative dell’Ateneo relative alle pari opportunità

Mercoledì 7 ottobre, due eventi nel pomeriggio. Il primo, dalle 16 alle 18 vedrà protagonista la MVA Moon Village Association, associazione internazionale non governativa nata con l’obiettivo di creare una rete di dibattito pubblica fra quanti sono interessati a contribuire, anche privatamente, alla realizzazione di un villaggio lunare. Alla tavola rotonda MVA Italy interverranno: John.Mankins, Vice-President MVA, Gennaro Russo di IIF, Remo Rapetti, Giulia Bassani e Jim Keravala, CEO of Off-World and member of the MVA Board guiderà il dibattito il presidente dell’MVA Giuseppe Reibaldi.  Dalle 17 fino alle 19 invece il festival ritorna alle origini con argomento principe l’astrofisica, sarà infatti la volta dell’INAF, alla Istituto di Nazionale di Astrofisica, e dei suoi esperti, indicati a guidarci nei meandri degli argomenti spesso molto complessi, della fisica ad altissime o bassissime energie.

A chiudere gli approfondimenti online giovedì 8 ottobre, la Space Generation Advisory Council, ente non governativo ONU che si occupa di assistere presso i paesi membri i giovani interessati a lavorare nello spazio, offrirà un momento di confronto fra gli studenti universitari e alcuni membri, sempre giovani under 35, dell’associazione stessa disponibili a raccontare le loro esperienze ed i propri percorsi di inserimento nell’ambiente lavorativo. Tema del dibattito: Settore Spaziale in Italia – Quali opportunità? Interverranno: Eleonora Lombardi, SGAC Regional Coordinator – Europe, Antonio Scannapieco, Punto di Contatto Nazionale SGAC in Italia, Aureliano Rivolta, Punto di Contatto Nazionale SGAC in Italia.

Saranno Online anche gli approfondimenti di Venerdì 9 ottobre. Due eventi anche in questo pomeriggio. Inizia alle 16 Giulia Carla Bassani, giovane studentessa di ingegneria aereospaziale con grandi ambizioni, ha scritto il libro “Come Vivremo su Marte”, tema del suo intervento. Seguirà l’intervento della dott.ssa Cristina Angeloni docente della Scuola di Scienze del Farmaco UNICAM, accompagnata dalla dott.ssa Elena Vittadini docente di Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria di UNICAM, per parlare di nutrizione.. anche nello spazio!

 

INTERVISTE AGLI AUTORI

Sempre online dal lunedì al giovedì dalle 19:00 alle 19:45 ambio spazio ai libri. Grazie alla sapiente guida di Matteo Massicci alcuni fra gli autori più importati di scienza ed astronomia di questo decennio ci presenteranno i loro ultimi lavori. Interviste a, in ordine di apparizione: Tullia Sbarrato, una delle autrici di Apri gli occhi al cielo, Adrian Fartade con Come acchiappare un asteroide,  Patrizia Caraveo (già ospite lo scorso anno) con Il Cielo è di tutti, e Amedeo Baldi con l’ultimo orizzonte.

 

LE SERATE DEL FESTIVAL

Gli appuntamenti della sera, per le giornate online iniziano alle 21:00. A seguire un elenco in ordine cronologico:

  • Lunedì 5: incontro promosso dall’Ambasciata America, il vice Addetto alla Cultura Marlene Nice guiderà la missione diplomatica introdurrà lo/la speaker in rappresentanza NASA, ospite di accezione l’astronauta Anna Fischer, astronauta di numerosissime missioni Space Shuttle, ISS ed Orion.
  • Martedì 6: è la volta di Paolo Bellutta, presso il JPL Jet Propulsion Laboratory, e uno dei piloti piloti del Rover Curiosity attualmente in funziona su Marte. In collegamento dalla California, in diretta, racconterà in che cosa consiste il suo ruolo e risponderà a quanti vorranno porre domande. L’evento è in trasmesso in contemporanea anche nei canali del CICAP Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze, durante il festival Cicap Fest.
  • Mercoledì 7: ASI Agenzia Spaziale Italiana contribuisce al festival con due temi piuttosto tecnici. Inizia Gabriele Mascetti parlando di dal gateway a marte, i prossimi passi per l’esplorazione umana dello spazio, segue Anilkumar Dave  con lo spazio è l’ultima frontiera dell’umanità?.  Due interventi estremamente interessanti da non perdere.
  • Giovedì 8: è il momento della seconda collaborazione del festival con il CICAP, ospitiamo il vice direttore del CICAP Lorenzo Montali esperto in fake news per parlare di “Orientarsi nella complessità: il caso della fake news sul Covid”.

Sarà possibile seguire tutti gli eventi online sui canali social del Festival Galassica e dell’UNICAM. Ove necessario la prenotazione la stessa sarà indicata sul programma dettagliato in uscita a breve.

VENERDÌ E SABATO CORTILE SAN DOMENICO

Gli ultimi due giorni del festival daranno spazio alla modalità in presenza, una scelta coraggiosa, per testimoniare che, nel rispetto delle norme e con la collaborazione di tutti, è senz’altro possibile condividere esperienze ed emozioni. Due palinsesti differenti per le due giornate che però riproporranno entrambe il momento dedicato ai più giovani. Presso il consueto cortile San Domenico infatti, a partire dalle ore 15:00 i bambini iscritti potranno assistere a science show divertenti a cura di Paola Giorgini dal MUSE e Fosforo: la festa della scienza sempre accompagnati dalle attività del Sistema Museo dell’Ateneo camerte.

 

OSSERVAZIONI DEL CIELO STELLATO

Sono ben tre gli appuntamenti per osservare il cielo. In un festival dell’astronomia infatti non può di certo mancare lo strumento principe: il telescopio. Grazie alla collaborazione con gli astrofili dell’associazione Crab Nebula e con l’ AMA Associazione Marchigiana Astrofili con l’ausilio dei telescopi dell’Associazione Nemesis Planetarium per ben due serate sarà possibile osservare il cielo stellato. Primo appuntamento domenica 4 presso l’anfiteatro dell’ateneo, dopo i ragazzi di Chi Ha Paura del Buio?, tutti insieme, nel rispetto delle distanze, per osservare Giove e Saturno ancora ben alti nel cielo. Lo spettacolo si ripete venerdì sera, a partire dalle 21:30 presso l’osservatorio astronomico della suggestiva località di Monte d’Aria (Serrapetrona). Sabato mattina invece i più piccoli potranno osservare il Sole accompagnati da un operatore e da tutte le dovute cautele, presso il Cortile San Domenico.

 

WORKSHOP

Due i workshop in programma durante la settimana. Martedì 6 dalle 16:30 alle 19:00 in modalità a distanza Stefano Sandrelli, responsabile per la divulgazione dell’INAF, accompagnerà i docenti della primaria, della secondaria di I grado e dei primi due anni della secondari di II grado, lungo un viaggio con “Giovannino Perdigiorno” alla scoperta di suggerimenti e consigli per la didattica dell’astronomia. Giovedì 7 ottobre, dalle ore 14:00 alle ore 17:00 si parlerà di divulgazione con il workshop dal titolo “Divulgazione della scienza: Formati e animazione”, una lezione online per approfondire le fondamenta dei formati di comunicazione sia in presenza che online e indagare quanto la parte di animazione sia al centro dell’efficacia del messaggio che il pubblico riceve. A cura di Mattia Crivellini e Alessandro Gnucci di Fosforo.

 

COSMOEXPERIENCE

Per tutta la durata del festival il progetto CosmoExperience, realizzato con il contributo “Strategia di sviluppo urbano del Comune di Macerata – ITI IN-NOVA Macerata – POR FESR Marche 2014-2020 – Asse 8 – Azione 23.1 – Sostegno alla innovazione delle PMI culturali e creative, della manifattura e del turismo” sia in presenza che online sarà possibile accedere al tour virtual Moon Home. Contenuto realizzato con la partecipazione di Moon Village Association.

 

CHIUSURA

Si chiude sabato 10 ottobre tutti insieme per l’ultimo appuntamento del festival presso l’arena anfiteatro dell’Ateneo, simpatia e curiosità con Lercio e Luca Perri (quest’ultimo in collegamento da remoto). A conclusione del festival, oltre al saluto del Rettore, anche l’intervento dello scienziata e autore Michele Bellazzini, ricercatore INAF di Bologna, sue le ultime parole con una poesia dell’astronoma scomparsa Rebecca Elson.

 

Insomma molta moltissima astronomia per avvicinare tutti allo spazio sempre più a portata di mano grazie alle recenti scoperte ed alla continua innovazione. GALASSICA sarà l’occasione per apprendere e divertirsi in compagnia di veri astronomi ed astronome.

 

IL PROGRAMMA COMPLETO SU WWW.GALASSICA.IT

 

MODALITÀ E LOGISTICA

Giornate in presenza: domenica 4, venerdì 9 e sabato 10. Gli incontri si terranno la mattina per i più piccoli presso il cortile San Domenico e presso la sala conferenze e anfiteatro del rettorato nel pomeriggio sera. Per la mattina e per i pomeriggi sarà indispensabile la prenotazione.

Per le modalità online ogni evento sarà accompagnato da link per la registrazione una volta pubblicato sui canali social dell’associazione e dell’ateneo, oppure scrivere a info@galassica.it per ricevere il link diretto.