Ultime notizie
Home / News / Ospedale di Tolentino, l’allarme di Anna Menghi sul futuro del Punto di Primo Intervento
Ospedale di Tolentino, l’allarme di Anna Menghi sul futuro del Punto di Primo Intervento

Ospedale di Tolentino, l’allarme di Anna Menghi sul futuro del Punto di Primo Intervento

“Cosa sta succedendo al Punto di Primo Intervento di Tolentino? È una domanda da porsi molto seriamente – scrive in una nota Anna Menghi, arrivata terza con la Lega alle recenti elezioni regionali nelle Marche – perchè la situazione non sembra affatto chiara e credo esista il serio rischio che Tolentino possa perdere anche questo ultimo presidio sanitario del territorio.
Da fonti molto attendibili, sono venuta a conoscenza del fatto che attualmente il PPI di Tolentino rimane operativo soltanto grazie al lavoro “straordinario” del personale sanitario. In pratica, nel momento in cui il personale medico e paramedico dovesse, per qualsiasi motivo, non essere più disponibile a svolgere gli “straordinari”, il PPI di Tolentino smetterebbe di funzionare.
Ed è facile immaginare che la responsabilità sarebbe fatta cadere sopra medici e paramedici la cui ‘colpa’ sarebbe solo ed esclusivamente quella di non svolgere ulteriore orario di lavoro oltre quello stabilito dalla legge.
Insomma, quelli che fino a ieri erano gli ‘eroi’ del Covid sarebbero fatti passare come i colpevoli della chiusura del Punto di Primo Intervento di Tolentino.
Naturalmente, si tratta di una palese ingiustizia e di una sorta di ricatto morale verso professionisti seri e preparati che quotidianamente si mettono a disposizione della collettività.
Ritengo che su questa paradossale situazione debba essere fatta quanto prima doverosa chiarezza, per non far trovare i cittadini ancora una volta, da un giorno all’altro, privati di un servizio essenziale come quello del PPI di Tolentino”.