Ultime notizie
Home / News / Giornata della Memoria. La Guardia di Finanza di Macerata ricorda le vittime del dovere e della criminalità
Giornata della Memoria. La Guardia di Finanza di Macerata ricorda le vittime del dovere e della criminalità

Giornata della Memoria. La Guardia di Finanza di Macerata ricorda le vittime del dovere e della criminalità

Questa mattina, la Guardia di Finanza di Macerata ha celebrato la “Giornata della Memoria” in ricordo di tutte le vittime del dovere, della criminalità, del terrorismo e del servizio della Guardia di Finanza.
La celebrazione eucaristica è stata officiata dal vescovo, mons. Nazzareno Marconi, nella Chiesa Santa Croce di Macerata, in concomitanza della ricorrenza di San Matteo, patrono del Corpo della Guardia di Finanza, per i militari in servizio e in congedo del Comando Provinciale, dei Reparti dipendenti e di un militare in servizio, vittima del dovere.
La funzione religiosa, svolta alla presenza del sindaco neo-eletto Sandro Parcaroli, del prefetto Flavio Ferdani e delle autorità civili e militari della provincia, ha rappresentato un importante momento di meditazione interiore per le Fiamme Gialle maceratesi.
Il Comandante Provinciale, Ferdinando Falco, nel rivolgere un particolare ringraziamento al vescovo, al parroco ospitante, don Pier Andrea Giochi, e agli intervenuti, ha rivolto un sentito pensiero a tutti i servitori dello Stato, vittime del dovere e in particolare ai finanzieri caduti in servizio.
Ha quindi sottolineato come, pur essendosi insediato solo da pochi giorni, ha subito avuto modo di apprezzare, con grande compiacimento, la splendida sinergia che esiste fra tutti gli attori istituzionali: una comunità di intenti che sicuramente costituisce una marcia in più per la città.
Partendo poi dalla figura di San Matteo che, prima di rispondere alla chiamata di Gesù e di porsi alla Sua sequela, si occupava della riscossione dei tributi, il Comandante ha posto l’accento sul fatto che proprio dal Santo Patrono i finanzieri hanno ereditato la loro principale missione operativa, quella del contrasto all’evasione e alle frodi fiscali, attività indispensabile per garantire il corretto funzionamento di un moderno Stato sociale.
Infine, il Col. Falco ha concluso la cerimonia religiosa ringraziando tutte le Fiamme Gialle del Comando Provinciale per il grande impegno che da sempre, quotidianamente, profondono nel loro lavoro al servizio della collettività, augurando a loro e a tutti i presenti di saper spendere proficuamente le migliori energie, ciascuno nel proprio ambito di competenza, per assicurare a Macerata e a tutta la provincia un futuro di legalità, un futuro di sicurezza anche economico-finanziaria, un futuro di benessere.