Regione, ufficializzata la riapertura delle attività produttive per il 18 maggio. Saldi di fine stagione dal 1° agosto al 15 ottobre

Con il decreto n. 152 del 15 maggio 2020 la Regione ha ufficializzato la riapertura delle attività produttive per lunedì 18 maggio.

Riaprono dunque nelle Marche le attività di:

•          Somministrazione di alimenti e bevande (bar e ristoranti) svolte anche da parte di attività artigianali (come ad esempio pizzerie, rosticcerie, friggitorie, pasticcerie, gelaterie, pizzerie al taglio);

•          Commercio su aree Pubbliche (mercati, fiere, posteggi, commercio itinerante);

•          Commercio al dettaglio in sede fissa (negozi)

•          Acconciatore, estetista, centro benessere;

•          Tatuatore e piercing;

•          Sgombero cantine e solai

Per quanto concerne i saldi estivi di fine stagione, per il solo 2020, essi potranno essere effettuati dal 1° agosto al 15 ottobre. Lo ha stabilito la Giunta regionale che ha modificato la precedente delibera dove veniva indicato il periodo “4 luglio – 1° settembre”. La decisione è stata presa per “rispondere alle richieste avanzate dalle associazioni di categoria – spiega l’assessora al Commercio, Manuela Bora – Il posticipo si è reso necessario a causa dell’emergenza epidemiologica che ha costretto tutte le imprese commerciali, a eccezione di quelle alimentari, a sospendere l’attività per oltre due mesi, creando danni economici notevoli.

Check Also

Marche, al via le prenotazioni del vaccino anti-Covid19 per il personale scolastico under 55

Dalle ore 8 di oggi è possibile prenotare il vaccino anti-Covid19 per il personale scolastico …