Ultime notizie
Home / News / SOSteniamoci, al via il progetto del Comune di Macerata in aiuto alle persone in difficoltà
SOSteniamoci, al via il progetto del Comune di Macerata in aiuto alle persone in difficoltà

SOSteniamoci, al via il progetto del Comune di Macerata in aiuto alle persone in difficoltà

Dopo #MacerataVicina, l’iniziativa del Comune di Macerata attivata in collaborazione con l’IRCR – Azienda Pubblica Servizi alla Persona per assistere anziani e persone sole in questi giorni di isolamento a seguito delle misure anticontagio Covid-19 e l’erogazione dei buoni spesa, arriva “#SOSteniamoci – nessuno si salva da solo”, il progetto elaborato dai Servizi Sociali del Comune per sostenere chi si trova in difficoltà.
Il progetto nasce con lo scopo di attivare nuove strategie di intervento che possano coinvolgere la comunità intera attraverso donazioni, volontariato, vicinanza, attenzione a chi è in difficoltà, promuovendo sia una cultura di attenzione alle persone e del dono, sia il coordinamento delle iniziative delle associazioni del territorio in una rete di solidarietà. La finalità è anche attivare strategie che possano aiutare a rafforzare la comunità intera sulla base del principio “nessuno si salva da solo”.        Con queste finalità l’Amministrazione comunale, visto il prolungarsi della situazione emergenziale  e fruendo della possibilità offerta dall’Ordinanza della Protezione Civile n. 658/2020 (art. 2, comma 3), con il progetto “#SOSteniamoci – nessuno si salva da solo” intende garantire alle famiglie che in questo momento vivono un momento di fragilità economica non solo beni di prima necessità ma anche un sostegno nel pagamento di utenze, con particolare attenzione a coloro che non usufruiscono di ulteriori ammortizzatori sociali.
L’obiettivo è anche implementare le risorse che la Protezione Civile nazionale ha attribuito al Comune di Macerata quale fondo per l’emergenza alimentare per altri interventi di carattere sociale in favore delle fasce più deboli e vulnerabili della cittadinanza maceratese.
Il progetto prevede il coordinamento degli Uffici dei Servizi alla Persona e l’attivazione di due strumenti: il crowdfunding e la raccolta alimentare.
“In questa fase di emergenza che, seppur con segnali di ripresa, si sta protraendo, le persone restano l’unica priorità, il cardine di ogni nostra scelta e azione” afferma il sindaco Romano Carancini “Sono sempre più numerose le famiglie in difficoltà alla quali dobbiamo fare arrivare il nostro aiuto e, quindi, abbiamo aggiunto un tassello al grande movimento di solidarietà e di partecipazione in atto. Con il coordinamento e la gestione del crowdfunding e della raccolta alimentare da parte dei nostri Servizi Sociali promuoviamo anche la partecipazione dei cittadini, ciascuno per quello che vuole e che può, attraverso un piccolo gesto che diventa un grande, immenso gesto di comunità”.
La campagna di crowdfunding prevede la raccolta di fondi attraverso la piattaforma on line GoFundMe, utilizzata a livello nazionale e internazionale per finanziare cause benefiche. I cittadini, le aziende, le grandi e piccole ditte potranno fare una donazione, anche minima. La somma raccolta verrà destinata all’acquisto di beni alimentari, di prima necessità e al supporto economico per il pagamento delle utenze. Sarà, inoltre possibile donare con un semplice bonifico.
In collaborazione con i negozi di alimentari – dalle piccole botteghe di quartiere alle grandi catene – e con alcune associazioni di volontariato, si provvederà anche alla raccolta alimentare. In tutti i negozi aderenti, infatti, verrà posizionata una cesta per la raccolta di alimenti non deperibili da distribuire, tramite l’Associazione Centro di Ascolto e Prima Accoglienza e altre realtà del Terzo Settore, alle famiglie del territorio che, a seguito dell’emergenza, si trovano a vivere una situazione di profonda difficoltà. Ogni cittadino potrà contribuire lasciando uno o più prodotti nel cesto che verrà posizionato nei negozi, oppure telefonando avvalendosi del servizio a domicilio, potrà richiedere al personale di aggiungere l’alimento per la cosiddetta “spesa sospesa”. Dovranno essere scelti prodotti non deperibili, come: pasta, riso, olio d’oliva, legumi, sughi e pelati, farina, zucchero, tonno in scatola, biscotti, confetture, latte, caffè e alimenti per l’infanzia ma anche beni non alimentari come pannolini per bambini, prodotti di pulizia e così via.
“Un ringraziamento particolare” prosegue il sindaco “agli esercizi commerciali e alle associazioni di volontariato per l’immediata disponibilità a collaborare, agli scatolifici Sifa di Mogliano e SIOS di San Saverino Marche nonché alla Ditta Simonetti Mario per la fornitura spontanea e gratuita di prodotti e servizi utili alla realizzazione del progetto”.
I partner di #SOSteniamoci I partner del progetto #SOSteniamoci sono l’associazione Centro di Ascolto e prima accoglienza che coordinerà i diversi “attori”, recepirà le richieste dei bisognosi e le elaborerà stilando una lista di priorità, l’associazione di volontari di Protezione civile di Sforzacosta Macerata Soccorso che metterà a disposizione i magazzini per lo stoccaggio dei beni e la loro preparazione garantendo allo stesso tempo i mezzi e il personale per la raccolta dei beni donati e la loro consegna a domicilio, l’associazione Banco di Solidarietà di Macerata che garantirà il supporto tecnico e logistico nelle diverse fasi mettendo a disposizione volontari e altre associazioni del Terzo Settore iscritte all’ALFA (Assemblea delle Libere Forme Associative) che garantiranno la disponibilità di volontari per la preparazione di pacchi e per i presidi nei supermercati.
Supermercati e botteghe di prossimità che aderiscono all’iniziativa saranno coinvolti attraverso un invito inviato a tutti i soggetti, mentre COOP ALLEANZA 3.0 collaborerà attraverso la raccolta fondi denominata “Dona la spesa” ed erogherà settimanalmente al progetto dei buoni spesa da 20 e 30 euro.
Chi sono i beneficiari del progetto
Beneficiari del progetto sono coloro i quali non usufruiscono del buono spesa, del pacco del Banco alimentare e dell’emporio alimentare.
Modalità per donare
Si può fare la propria donazione dal sito www.gofundme.com/f/sosteniamoci-nessunosisalvadasolo oppure attraverso un bonifico sulla base di questi dati:

IBAN : IT72F0311113402000000003178

BIC: BLOPIT22-nessunosisalvadasolo

Causale : #SOSteniamoci – nessuno si salva da solo – emergenza covid19