Potenza Picena, elevate sei multe da 400 euro per spostamenti non giustificati

Intensificati i controlli del territorio della Polizia Locale del Comune di Potenza Picena per la prevenzione e gestione dell’emergenza Covid-19. Nelle ultime 48 ore gli agenti impegnati nel monitoraggio delle aree interdette e del traffico veicolare hanno elevato ulteriori sei verbali, da 400 euro ciascuno, in violazione del divieto di spostamenti non giustificati sia all’interno che all’esterno del proprio Comune. I verbali sono stati elevati a tre residenti a Potenza Picena di ritorno dalla spesa effettuata a Loreto come emerso dal controllo degli scontrini, ad un civitanovese che stava lavando l’auto in un’area di servizio di Porto Potenza Picena e ad un suo concittadino che aveva fatto shopping in un supermercato in territorio di Potenza Picena. E’ stato, inoltre, multato e segnalato all’Autorità Giudiziaria un uomo con obbligo di firma mentre stava riposando su di una panchina. Gli agenti di Polizia Locale sono intervenuti presso l’ufficio postale di Porto Potenza Picena per una situazione di tensione verificatasi a causa dell’eccessivo carico di utenti. Problematica accentuata dalla chiusura temporanea dell’ufficio del capoluogo decisa dalla Direzione di Poste Italiane come misura di gestione del contagio del Civid-19. Una decisione subito contestata dal Sindaco Tartabini, sia per lettera che tramite colloquio telefonico con i dirigenti di Poste Italiane, riuscendo ad ottenere una parziale riapertura proprio in concomitanza del pagamento delle pensioni.

Check Also

Ipotesi vaccinazioni nelle sedi delle aziende marchigiane. Il governatore Acquaroli incontra le categorie economiche

La Giunta regionale delle Marche intende estendere, su base volontaria, la possibilità di partecipare al …