Ultime notizie
Home / News / Impugnata dal Governo centrale l’ordinanza di Ceriscioli sulla chiusura delle scuole nelle Marche fino al 4 marzo
Impugnata dal Governo centrale l’ordinanza di Ceriscioli sulla chiusura delle scuole nelle Marche fino al 4 marzo

Impugnata dal Governo centrale l’ordinanza di Ceriscioli sulla chiusura delle scuole nelle Marche fino al 4 marzo

Da oggi e fino al 4 marzo prossimo le scuole nelle Marche sono chiuse. Ieri il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli,  ha firmato l’ordinanza che aumenta le misure nei confronti del corona virus, compresa la sospensione delle manifestazioni di pubblico spettacolo. Ceriscioli aveva già provato lunedì a mettere in pratica tale decisione, poi era stato stoppato dal premier Giuseppe Conte rimandando tutto ad una decisione condivisa. Ieri sera Ceriscioli ha agito con l’ordinanza seppure in quel momento non ci fossero casi positivi di Coronavirus nelle Marche, ma sottolineando che c’è un contagio a Cattolica, quindi al confine con la nostra regione. Ordinanza che è stata impugnata dal Governo centrale. Quindi potrebbero esserci dei cambiamenti in vista. Sempre ieri, intorno alle 22,30, è arrivata la notizia ci un caso positivo al primo tampone a Pesaro, da valutare.