Sportello antiusura all’insegna della solidarietà. Apertura a Porto Recanati e a Macerata

Sarà attivo dal 2 marzo prossimo uno sportello antiusura a Porto Recanati. Subito dopo ne aprirà un altro a Macerata. A gestirli sarà la Caritas diocesana e, nel caso di Porto Recanati, anche la parrocchia. Ad affiancarli è la Fondazione Monsignor Traini di San Benedetto. Ieri si è svolta a Porto Recanati la presentazione dello sportello, alla presenza del vescovo Nazzareno Marconi, del sindaco Roberto Mozzicafreddo, del direttore della Caritas diocesana Lorenzo Cerquetella e del parroco don Gabriele Crucianelli. C’erano anche i rappresentanti di autorità locali, il comandante provinciale dei carabinieri Michele Roberti, il questore Antonio Pignataro e il prefetto Iolanda Rolli. A testimoniare l’importanza di questo servizio per la comunità, ed in particolare la creazione di una rete di solidarietà per stare a fianco di chi si indebita fino ad arrivare ad un punto per cui non riesce più ad andare avanti.

Check Also

Porto Recanati, trasferiti gli ospiti della Casa di riposo. Sette i decessi per Covid

Di fronte ai sette decessi in conseguenza al Covid verificatisi nella casa di riposo di …