Ultime notizie
Home / Taccuino / Roberto Prosseda interpreta i capolavori della musica classica al Lauro Rossi di Macerata
Roberto Prosseda interpreta i capolavori della musica classica al Lauro Rossi di Macerata

Roberto Prosseda interpreta i capolavori della musica classica al Lauro Rossi di Macerata

Per i Concerti di Appassionata martedì 10 dicembre al Teatro Lauro Rossi Roberto Prosseda suona musiche di Mozart, Schubert e Beethoven. Interprete raffinato, particolarmente apprezzato nelle interpretazioni di Mendelssohn, Mozart, Schubert, Schumann e Chopin e, in seguito alle recenti incisioni Decca dedicate alla musica proprio di Mendelssohn, Prosseda è fra i protagonisti indiscussi del panorama pianistico internazionale.
Vincitore di numerosi premi discografici, tra i quali lo CHOC di Le Monde de la Musique-Classica e il Diapason d’Or, Prosseda si esibisce con orchestre fra le più prestigiose al mondo, quali la London Philharmonic, la New Japan Philharmonic, la Moscow State Philharmonic per citarne alcune, ed ha suonato con direttori del calibro di Riccardo Chailly. Fra i meriti che pubblico e critica riconosco al pianista originario di Latina l’aver riscoperto e reinventato il piano-pédalier, un pianoforte dotato di pedaliera e molto amato da compositori come Schumann e Liszt ma praticamente scomparso dai palcoscenici e dai repertori dalla fine dell’Ottocento.
A Macerata, esegue, Prosseda esegue un programma che incanterà il pubblico con brani che sono annoverati a buon diritto fra i capolavori della musica per tastiere: la Fantasia in do minore KV 475 e la Sonata in do minore n.14 KV457 di Wolfgang Amadeus Mozart, i Quattro Impromptus op.90 D.899 e la Sonata in do minore n.32 op.111 di Ludwig van Beethoven. Nella Fantasia scritta nel 1785 Mozart tocca l’apice della propria intensità soggettiva e la forte personalità che esprime ha portato molti a ritenerla la più beethoveniana delle sue opere; del genio di Bonn Prosseda esegue l’ultima composizione del catalogo, che esplicita il progressivo isolamento di Beethoven imposto dalla sordità e la sua contemporanea proiezione verso forme espressive visionarie e totalmente nuove per l’epoca. Gli Improvvisi op.90 di Schubert preludono alla rigogliosa letteratura pianistica degli anni successivi e, al tempo stesso, del compositore austriaco rispecchiano l’impulso creativo nella sua condizione più immediata e libera da condizionamenti.
Biglietti a 5, 15 e 20 euro presso la Biglietteria dei Teatri (mart.-sab. 10-12, 16.30-19.30, T 0733-230735) e online su Vivaticket (con diritti di prevendita). Per informazioni www.comune.macerata.it, www.appassionataonline.it, T 0733-230777.
La stagione 2019-2020 dei Concerti di Appassionata è organizzata dall’Assessorato alla cultura del Comune di Macerata insieme all’Associazione Musicale Appassionata, con il sostegno di MiBACT, Regione Marche, Società Civile dello Sferisterio-Eredi dei Cento Consorti, APM, Fondazione Cassa di Risparmio di Macerata, Università degli studi di Macerata, Istituto Confucio, ANMIG. In collaborazione con Marche Concerti, Consorzio Marche Spettacolo e Accademia di Belle Arti di Macerata. Valli Pianoforti è partner tecnico.