Ultime notizie
Home / News / Ricostruzione post sisma. L’allarme della Cna Costruzioni Marche sulle poche domande presentate
Ricostruzione post sisma. L’allarme della Cna Costruzioni Marche sulle poche domande presentate

Ricostruzione post sisma. L’allarme della Cna Costruzioni Marche sulle poche domande presentate

Ricostruzione post terremoto. A oltre tre anni dal sisma sono soltanto 7.488 i marchigiani proprietari di abitazioni, che hanno presentato domanda per sistemare la propria casa lesionata. Un numero decisamente esiguo, se si tiene conto del fatto che ad aver subito danni sono stati oltre 40 mila edifici. “Di questo passo” commenta Marco Rossi presidente di Cna Costruzioni Marche “serviranno altri venti anni prima di aver rimesso in piedi tutte le strutture lesionate. Nel frattempo l’area del cratere sarà stata abbandonata ai residenti, con pesantissime conseguenze sociali ed economiche sull’intero territorio colpito dal sisma, anche perché delle 7.488 domande presentate, ne sono state approvate appena 2.986 per un totale di 472 milioni di euro di contributi erogati, meno del 40 per cento”. Secondo Cna Costruzioni Marche serve un cambio di passo. Frenati dalla burocrazia e incerti sul loro futuro in quelle zone, i cittadini non presentano neanche le domande per ricostruire le loro abitazioni e le imprese edili sono in difficoltà.