Ultime notizie
Home / News / L’Infinito di Leopardi di scena al Meeting di Rimini nello stand della Regione Marchde
L’Infinito di Leopardi di scena al Meeting di Rimini nello stand della Regione Marchde

L’Infinito di Leopardi di scena al Meeting di Rimini nello stand della Regione Marchde

Tutti immobili per recitare insieme l’Infinito di Leopardi. Quinta giornata al meeting di Rimini e le Marche sono state ancora una volta protagoniste. Ieri pomeriggio allo stand della Regione si è celebrato il bicentenario de “L’Infinito” del poeta recanatese Giacomo Leopardi. Alle 16.30 tutte le persone che in quel momento si trovavano a passare di lì sono state coinvolte in un  appassionato flash mob per una lettura corale dei versi dell’ infinito.  All’incontro hanno partecipato l’ assessore al Turismo Moreno Pieroni ,  il sindaco e l’assessore alla Cultura del Comune di Recanati Antonio Bravi e Rita Soccio, l’assessore alla cultura del Comune di Visso, Patrizia Serfaustino e lo scrittore e studioso dell’opera e del pensiero di Leopardi  Mario Elisei.
L’assessore Pieroni ha espresso grande soddisfazione per l’opportunità offerta dal Meeting  di  parlare di cultura,  turismo e  rinascita dei territori colpiti dal sisma: ”E’ importante e strategico – ha sottolineato – legare la figura di Leopardi  alla promozione dei nostri paesaggi, delle eccellenze gastronomiche locali , della storia e della cultura del nostro territorio. La cultura e il turismo sono il valore aggiunto che permetteranno a quei territori di ripartire. E’ necessario aprirsi all’esterno,  sfruttare tutte le opportunità che la cultura e la storia del nostro territorio ci offrono per destagionalizzare  l’offerta turistica con  offerte diversificate  come la riscoperta delle grandi vie di pellegrinaggio e di spiritualità”. Partendo da questi concetti, Mario Elisei  ha proposto una vera e propria rilettura dei versi della Ginestra che  sono attualissimi e sembrano scritti proprio per  i territori colpiti dal sisma  perché  parlano della potenza distruttrice della natura ma anche della capacità dell’uomo di reagire attraverso l’unione fraterna e l’amore.
“Come scrive Leopardi nei suoi versi  – ha aggiunto ancora Pieroni –  il dramma del terremoto ha fatto unire i cuori delle persone ed ha moltiplicato  i rapporti e le relazioni tra persone e istituzioni”.
L’assessore  alla cultura del Comune di Recanati ha  citato come esempio virtuoso la costituzione  del marchio MAMA (Marca Maceratese) che promuove tutte le bellezze culturali e paesaggistiche presenti nella provincia di Macerata e che si è potuto realizzare grazie anche al contributo della Regione Marche. Oggi il marchio rappresenta un ampio catalogo delle bellezze  e della ricchezza di tutti i piccoli borghi della provincia in continua espansione veicolato attraverso un sito webhttps://www.marcamaceratese.info/.
In conclusione l’appello dell’assessore alla Cultura del Comune di Visso Serfaustino  che ha sollecitato tutte le istituzioni a fare ancora più squadra per rimuovere gli ostacoli  per una efficace ricostruzione. “E’ necessario sburocratizzare le procedure  che sono complesse perché discendono da norme complesse” ha detto. L’appello è stato raccolto in pieno e condiviso dall’assessoe Pieroni.
Appuntamento altrettanto interessante e pieno di stimoli quello di ieri mattina. Lo stand della Regione Marche ha ospitato i partner del progetto  Probiosenior. Sono intervenuti  rappresentanti della Cooss Marche  e della Casa di Riposo di Gagliole, dell’ATS  16, per raccontare   i risultati fino ad ora raggiunti dal progetto che prevede la somministrazione ad utenti anziani di prodotti del territorio arricchiti dai probiotici frutto della ricerca di Symbiotec , azienda capofila e spin off dell’Università di Camerino.  La sua sede è andata completamente distrutta a causa del sisma del 2016 ma ha comunque mantenuto gli impegni presi con i partner posticipando di soli sei mesi la conclusione dell’intervento. Probiosenior è uno dei progetti finanziati  nell’ambito del bando del POR MARCHE FESR 2014-2020. “Il bando– spiega l’assessora alle Attività produttive Manuela Bora – è dedicato al sostegno do attività di ricerca e sperimentazione della  strategia di specializzazione intelligente. A disposizione ci sono 10 Meuro di contributo a partenariati pubblico privati per promuovere  la ricerca in ambiti della salute e benessere come la nutraceutica e i nuovi dispositivi medici.