Ultime notizie
Home / Sport / S.Stefano-Avis Porto Potenza è campione d’Italia del basket in carrozzina
S.Stefano-Avis Porto Potenza è campione d’Italia del basket in carrozzina

S.Stefano-Avis Porto Potenza è campione d’Italia del basket in carrozzina

La S. Stefano-Avis di Porto Potenza Picena è campione d’Italia del massimo campionato di basket in carrozzina.
Lo scudetto nel prossimo campionato sarà cucito nelle canotte dei ragazzi allenati da coach Robi Ceriscioli. Anche gara 3 di ieri contro Cantù è stata del S. Stefano-Avis. Vittoria per 70-66, spazzati via i canturini e scucito lo scudetto con un secco 3 a 0.
Ieri pomeriggio il PalaPrincipi è stato un autentico tripudio di bandiere e palloncini, di festa e di gradinate gremite.
La cronaca della gara è semplice: un’autentica battaglia, con Cantù che non ha mollato nulla, match tutto punto a punto ma i portopotentini hanno realizzato un capolavoro, difesa granitica, concentrazione incredibile dal primo all’ultimo secondo di gara. I ragazzi di coahc Ceriscioli non volevano mancare questo appuntamento con la storia. E non lo hanno mancato.
Tutte sullo stesso tenore le dichiarazioni dei neo campioni d’Italia: “Bellissimo, incredibile. Stiamo vivendo un sogno”, dice coach Robi Ceriscioli.
La S. Stefano è arrivata a gara 3 di finale, dopo aver clamorosamente vinto gara 1 e gara 2 al Palameda di Cantù. Uno scudetto conquistato proprio in terra lombarda lo scorso fine settimana dove è accaduto qualcosa di fantastico con i portopotentini che hanno fatto razzia di vittorie in casa della “Juventus” del basket in carrozzina degli ultimi anni, con il parquet inviolato per l’intera stagione, fino all’arrivo dei ragazzi guidati da coach Robi Ceriscioli che hanno letteralmente spazzato via tutte le certezze di Berdun, Sagar e compagni.
Due match perfetti per i portopotentini. Il primo vinto di 3, 57-54, il secondo di 5, 53-48. Punteggi bassissimi che già cristallizzano una delle chiavi della partita. La difesa granitica dei portopotentini che ha bagnato le polveri dei canturini, annacquato le loro idee e mandato in frantumi la tenuta emotiva dei ragazzi di coach Bergna.
Il copione perfetto dei ragazzi di coach Ceriscioli è proseguito in gara 3.
E stavolta, con Giaretti arrampicato sul canestro, sono stati capitan Ghione e compagni a festeggiare. Con loro la storica anima della spocietà, Gianfranco Poggi, tutto il suo staff e il presidentissimo tifoso Mario Ferraresi.
Una festa anche con le massime autorità regionali e comunali, gli sponsor, tantissimi amici e tifosi, le scuole. Una cornice meravigliosa.
Presenti le telecamere di Rai sport, il match verrà trasmesso in differita verificando gli orari nel palinsesto del canale. come da programmazione.
Il match registrato sarà visibile anche sul canale www.twinssebastiani.it.