Scoperto falso ingegnere. Firmava perizie nelle zone del sisma tra Marche e Umbria

Docente di Fisica e ingegnere in pensione rischia un processo. Leonardo Mazzini avrebbe ingannato tutti per 35 anni. Oltre a colleghi e allievi di tre istituti tecnici, anche l’Ordine degli ingegneri, al quale è iscritto dall’84. Quattro comuni del cratere tra Marche e Umbria, si sono affidati alle sue competenze tecniche per valutare i danni causati dal terremoto. L’esercizio abusivo della professione sarebbe stato commesso con la firma di numerosi atti. La sua laurea consiste in una fotocopia taroccata, di ottima fattura artigianale secondo gli investigatori. Se le accuse venissero confermate in tribunale, il professore 68enne che vive a Poggio San Vicino, rischia di dover risarcire 26 anni di stipendio percepito. Quando è stato convocato per il primo interrogatorio Mazzini si è avvalso della facoltà di non rispondere perché i suoi legali non erano ancora al corrente delle accuse contestate.

Check Also

Nuovo aumento dei positivi al Covid nelle Marche. Oggi sono 616

Ancora un aumento dei positivi al Covid nelle Marche. Il Servizio Sanità della Regione Marche …