Ultime notizie
Home / News / La confessione di Oseghale: “Non ho ucciso Pamela. Ho sezionato il cadavere per disfarmene”
La confessione di Oseghale: “Non ho ucciso Pamela. Ho sezionato il cadavere per disfarmene”

La confessione di Oseghale: “Non ho ucciso Pamela. Ho sezionato il cadavere per disfarmene”

“Ho sezionato il cadavere ma non l’ho uccisa”. E’ l’ultima versione di Innocent Oseghale sulla morte di Pamela Mastropietro, avvenuta lo scorso 30 gennaio a Macerata. Nell’interrogatorio di Ieri, il 29enne nigeriano ha ricostruito le fasi di quella tragica giornata. Ha affermato di non aver violentato la giovane, ma di avere avuto un rapporto consenziente e di averle procurato l’eroina grazie al suo amico Lucky Desmond. Secondo Oseghale, Pamela si sarebbe iniettata la droga e poi si sarebbe sentita male. Costatato che la giovane era morta, il nigeriano ha deciso di disfarsi del corpo sezionandolo e mettendolo poi nei due trolley. Oseghale ha anche detto di essere dispiaciuto di quanto accaduto. In realtà però, dall’autopsia risulta che le due coltellate al fegato e un acolpo alla testa siano stati inferti alla giovane ancora viva. Su queste nuova versione, lo zio di Pamela Mastropietro è molto critico sostenendo che Oseghale continua a prendere in giro l’intelligenza di tutti e ad offendere una ragazzina che purtroppo non può difendersi.