Home / News / Latitante arrestato a Civitanova. Lo spacciatore tunisino viveva in un appartamento blindato
Latitante arrestato a Civitanova. Lo spacciatore tunisino viveva in un appartamento blindato

Latitante arrestato a Civitanova. Lo spacciatore tunisino viveva in un appartamento blindato

Viveva in un appartamento bunker dove sono stati trovati una pistola e due etti di cocaina. Il cittadino tunisino, A.K. sono le iniziali, di 28 anni, stava tentando la fuga, ma è stato bloccato dai carabinieri in una casa di via Lazio, nel rione Villa Pini a Civitanova. Era ricercato da due mesi, da quando, il 18 gennaio scorso, era fuggito dal casello dell’A14 con tre chili di eroina in auto. Mercoledì pomeriggio l’operazione dei carabinieri nell’abitazione che aveva il portone blindato e le telecamere puntate sui quattro lati dell’edificio. I militari hanno circondato la casa, quindi suonato alla porta. Il 28enne ha cercato di scappare dalla finestra, mentre la compagna, una cittadina romena di 32 anni, tentava di tenere impegnati i carabinieri. Ma il fuggitivo è stato bloccato, c’è stata anche una colluttazione in cui un carabiniere ha riportato lesioni al volto e ad una spalla. I due sono stati portati in carcere. Nella casa sono stati poi rinvenuti 207 grammi di cocaina nascosti in un barattolo di riso al tartufo per confondere i cani antidroga in caso di perquisizione.