Requiem di Mozart domenica all’Abbadia di Fiastra. Si esibisce la Form per la rinascita del territorio

Suoni per la rinascita. E’ il nome del progetto di cui fa parte il prossimo concerto dell’Orchestra Filarmonica Marchigiana. La FORM, dallo scorso anno, si è impegnata a portare la musica nei territori più colpiti dal sisma del 2016. Tra le varie attività nei teatri, nelle piazze e nelle scuole, ha coprodotto insieme al Macerata Opera Festival la serata di musica in omaggio ai Sibillini e ha suonato insieme a Francesco De Gregori nell’ambito di RisorgiMarche. Domenica 19 novembre, alle 18.30, si esibisce all’Abbazia di Fiastra con il Requiem in re min. K. 626 di Wolfgang Amadeus Mozart, grazie al progetto sostenuto dall’accordo MIBACT-Regione Marche e coordinato dal Consorzio Marche Spettacolo per la promozione delle attività culturali dei comuni del cratere colpiti dal sisma del 2016. L’ingresso è gratuito.
Insieme all’Orchestra Filarmonica Marchigiana, diretta da Marco Berrini, c’è il soprano Silvia Capra, l’alto Lucia Napoli, il tenore Massimo Altieri, il basso Fulvio Bettini e i cori vocalia Consort di Roma e Vox Poetica Ensemble di Fermo. All’organo Giulio Fratini.

Check Also

Luci accese lunedì sera allo Sferisterio e al Lauro Rossi. Macerata aderisce all’iniziativa Facciamo luce sul teatro

Anche il Comune di Macerata, in collaborazione con l’Associazione Arena Sferisterio, aderisce all’iniziativa “Facciamo luce …