Home / News / Casette abusive, 13 sindaci del cratere scrivono al commissario De Micheli. Gentilucci: “La centralità delle azioni politiche deve partire dai sindaci”
Casette abusive, 13 sindaci del cratere scrivono al commissario De Micheli. Gentilucci: “La centralità delle azioni politiche deve partire dai sindaci”

Casette abusive, 13 sindaci del cratere scrivono al commissario De Micheli. Gentilucci: “La centralità delle azioni politiche deve partire dai sindaci”

“Chiediamo al commissario Paola De Micheli che sia garantita ai terremotati che hanno costruito casette in appezzamenti di terreno privato, di loro proprietà, la possibilità di mantenerle fino al ripristino dell’agibilità delle abitazioni principali”. È questo l’appello dei 13 sindaci dell’entroterra colpito dal sisma al commissario  straordinario alla ricostruzione Paola De Micheli all’indomani della riunione che ha avuto luogo lo scorso giovedì presso la sede dell’Unione Montana di Camerino. Tra i problemi affrontati, la questione delle casette costruite a proprie spese dai cittadini, sulla scia del caso Giuseppa Fattori, la 95enne ora residente in un container. Il primo cittadino di Pieve Torina e presidente dell’Unione montana Alessando Gentilucci aveva già provveduto nello scorso inverno a regolamentare il fenomeno, ribadendo che “La centralità delle azioni politiche deve partire dai sindaci”.