Ultime notizie
Home / News / Sibillini e dintorni. Rare auto d’epoca e tributo ad Elvis allo Sferisterio
Sibillini e dintorni. Rare auto d’epoca e tributo ad Elvis allo Sferisterio

Sibillini e dintorni. Rare auto d’epoca e tributo ad Elvis allo Sferisterio

L’assessore allo sport del Comune di Macerata, Alferio Canesin, il delegato della Scuderia Marche-Club Motori Storici, Massimo Serra, e la presidentessa della CRI-comitato di Macerata, Rosaria Del Balzo Ruiti, hanno presentato stamane la decima edizione di Sibillini e dintorni, il raduno di auto d’epoca che quest’anno propone un’edizione con un record di adesioni. Sessantaquattro le vetture storiche che da giovedì 24 a sabato 26 agosto faranno tappa a Macerata, Cingoli, Fiastra, Valfornace, Montecosaro e Appignano. Mai così numerose, molte parteciperanno per la prima volta alla tre-giorni intitolata La Marca in ripresa. Premiata con undici Manovelle d’oro più due ad honorem, la Scuderia Marche è il club di auto d’epoca più titolato d’Italia e la kermesse che promuove, Sibillini e dintorni, si distingue nel settore dell’automobilismo d’epoca per qualità  della proposta e capacità  organizzativa e quest’anno, ancor più che in passato, mira a promuovere il territorio sostenendone il rilancio. Fra gli oltre sessanta bolidi che prenderanno parte all’edizione 2017 di Sibillini e dintorni ci saranno leggendari gioielli di tecnologia: come la Cisitalia 202 SC Berlinetta del 1947, modello prodotto in soli 220 esemplari al mondo – uno dei quali è esposto dal 1951 al Museum of Modern Art (MoMA) di New York -, e universalmente riconosciuto come il capolavoro di Savonuzzi e Pininfarina; poi una Gilco Mille Miglia del 1949, che di MM ne ha corse ben cinque, e una Alfa Romeo 6C 1750 Gran Sport del 1931, spider icona nella storia del Biscione, che venne prodotta in soli 106 esemplari a bordo di uno dei quali Tazio Nuvolari vinse la Mille Miglia nel 1933. Il programma prevede per giovedì 24 agosto la visita alle 11 all’Abbazia di Sant’Esuperanzio a Cingoli poi la discesa a San Faustino; quindi il rientro a Macerata per conoscere il borgo di case di terra e l’ecomuseo di Ficana. Venerdì 25 agosto la carovana di Sibillini e dintorni salirà  fin sul Lago di Fiastra, dove farà  una sosta alle 10.45 per proseguire poi il suo cammino fino a Valfornace dove arriverà  alle 12 per fermarsi fino alle 14.30. Al rientro a Macerata, ad attendere gli equipaggi ci sarà  la Rievocazione Storica del Circuito della Vittoria: per ammirare le signore d’antan e le vetture che hanno caratterizzato le corse del primo dopoguerra l’appuntamento è a partire dalle 21.45 direttamente in Piazza della Libertà, dove le 64 auto rimarranno in mostra fino alla premiazione, nel cortile del Palazzo comunale, del concorso La più bella sei tu a cura della CRI-comitato di Macerata. L’ultimo giorno di raduno, sabato 26 agosto, vedrà  il serpentone di Sibillini e dintorni arrivare a Montecosaro alle 10, mentre dalle 19.30 darà  bella mostra di sé in piazza ad Appignano. Novità  assoluta nei dieci anni di vita della manifestazione, la serata allo Sferisterio si terrà  il primo giorno di raduno, giovedì 24 agosto, alle 21.30: a esibirsi nel tempio della lirica The King-Elvis Presley Tribute, che farà  scatenare il pubblico maceratese con la musica del re del rocknroll.