Ultime notizie
Home / News / Nominato un interprete per gli imputati napoletani. Il singolare caso al Tribunale di Macerata
Nominato un interprete per gli imputati napoletani. Il singolare caso al Tribunale di Macerata

Nominato un interprete per gli imputati napoletani. Il singolare caso al Tribunale di Macerata

Ha chiamato un interprete per decifrare il dialetto napoletano nell’udienza penale in programma venerdì prossimo. E’ assurto a notizia nazionale quanto deciso dal giudice del tribunale di Macerata, Francesco Preziosi, impegnato nel processo che riguarda sei imputati campani, i quali hanno sollevato un’eccezione particolare: l’impossibilità di comunicare e comprendere in italiano. Per questo il giudice Preziosi ha nominato quale interprete l’avvocato Andrea Di Buono, napoletano d’origine, ma da 27 anni a Macerata. Di Buono, oltre a fare l’avvocato, è attore e presenta spettacoli. In genere gli interpreti vengono chiamati nei casi di imputati stranieri che non parlano la lingua italiana, stavolta il dialetto napoletano è assurto a “lingua” da interpretare.