Ultime notizie
Home / News / Ampliata l’accessibilità del Macerata Opera Festival. Percorsi tattili anche per i non udenti
Ampliata l’accessibilità del Macerata Opera Festival. Percorsi tattili anche per i non udenti

Ampliata l’accessibilità del Macerata Opera Festival. Percorsi tattili anche per i non udenti

Il Macerata Opera Festival è impegnato in un percorso per favorire l’accessibilità  all’opera lirica, ampliando di anno in anno i servizi e le esperienze. E’ un progetto unico in Italia e gratuito per chi lo usa, viene realizzato grazie alla collaborazione con l’Università  di Macerata, il Museo Tattile Omero e l’Unione Italiana Ciechi, con il coordinamento di Elena di Giovanni, docente di Lingua e Traduzione Inglese dell’Università  di Macerata. Sempre più numerosi i partecipanti, dai 160 del 2014, ai 190 del 2015 e ai 220 del 2016. Tra le novità  del 2017, i percorsi tattili, tradizionalmente riservati ai non vedenti, che si aprono al pubblico dei non udenti. Il 28 luglio prossimo, alle 18.15, sarà  offerto per la prima volta un percorso riservato ai non udenti con interprete LIS.  Le audio descrizioni permettono ai non vedenti e agli ipovedenti di godere l’opera attraverso una precisa descrizione di tutti gli elementi visivi dello spettacolo. Nelle serate delle audio descrizioni sono in programma, alle 18.15, i Percorsi tattili, aperti a tutti e dedicati all’esplorazione del dietro le quinte. Per informazioni sui vari progetti e per prenotare i percorsi tattili scrivere a: arte.accessibile@unimc.it.