Home / In Diocesi / Cambiamenti di parroci nella diocesi di Macerata. Dal primo giugno per far fronte alla riduzione di sacerdoti
Cambiamenti di parroci nella diocesi di Macerata. Dal primo giugno per far fronte alla riduzione di sacerdoti

Cambiamenti di parroci nella diocesi di Macerata. Dal primo giugno per far fronte alla riduzione di sacerdoti

La diocesi di Macerata si riorganizza. Previsti, a partire dal mese di giugno, diversi cambiamenti di parroci a seguito del ritiro di alcuni per motivi di età o del passaggio in altre diocesi. Il vescovo, mons. Nazzareno Marconi, ricorda che dall’anno in cui è arrivato, vale a dire il 2014, ad oggi, si è passati da 86 a 57 sacerdoti. Un calo drastico che ha determinato una riorganizzazione complessiva dei servizi. Le novità dal primo giugno: don Gianni Cararo, parroco delle Vergini di Macerata è anche Cappellano al Monastero Corpus Domini e Confessore straordinario del Seminario Diocesano Missionario Redemptoris Mater; don Gianni Compagnucci diventa parroco di San Catervo in Tolentino; don Iagnesh Shantappa Konganawor parroco a San Donato in Montefano, Santa Maria Assunta in Castelnuovo di Recanati, San Biagio in Montefiore di Recanati; don Alejandro Gonzalez Parrilla Parroco di San Domenico e Sant’Agostino in Recanati e Santa Maria in Montemorello.