Ampliato lo stabilimento della Svila a Visso. L’azienda riparte malgrado le scosse di terremoto

Nonostante le otto scosse di magnitudo superiore ai 3 gradi della scala Richter di ieri tra Fiastra e Fiordimonte, l’industria dell’alto maceratese non molla e addirittura rilancia. La Svila, azienda leader nella produzione di surgelati con sede a Visso, ha appena riaperto e ampliato lo stabilimento originariamente danneggiato dalle scosse del 26 e 30 ottobre scorso. Già a tre settimane dagli eventi sismici dell’autunno 2016 la proprietà aveva ripristinato le linee di produzione e creato contestualmente nuovi posti di lavoro. Nel corso dell’inaugurazione, cui hanno preso parte anche il sindaco di Visso Giuliano Pazzaglini e l’arcivescovo di Camerino, Francesco Giovanni Brugnaro, la proprietà ha anche annunciato la creazione di una nuova mensa aziendale e una sala a disposizione per le attività di formazione dei dipendenti.

Check Also

Nuovo aumento dei positivi al Covid nelle Marche. Oggi sono 616

Ancora un aumento dei positivi al Covid nelle Marche. Il Servizio Sanità della Regione Marche …