Home / Sport / Vittoria di platino per la Maceratese. La società passerà alla cordata romana
Vittoria di platino per la Maceratese. La società passerà alla cordata romana

Vittoria di platino per la Maceratese. La società passerà alla cordata romana

Maceratese-Feralpisalò 2-0
Maceratese: Forte; Ventola, Gattari, Marchetti, Sabato; Malaccari (24′ pt Franchini), Quadri, De Grazia; Turchetta, Petrilli (31′ st Bondioli); Colombi (22′ st Allegretti). A disp.: Moscatelli, Gremizzi, Broli, Massei, Palmieri, Mestre, Bangoura, Moroni, Ingretolli. All Giunti.
Feralpisalò: Caglioni; Parodi, Davì, Ranellucci, Liotti; Settembrini, Gamarra, Tassi, Bracaletti; Ferretti, Luque. A disp.: Vaccarecci, Aquilanti, Ghidinelli, Codromaz, Murati. All. Serena.
Arbitro: Valiani di Salerno.
Marcatori: 19′ pt e 39′ pt su rigore Quadri.
Note: 910 spettatori circa con una decina di tifosi ospiti. Ammoniti: Marchetti, Bracaletti, Parodi, Ferretti. Espulso al 29′ st Gattari per doppia ammonizione. Angoli: 5 a 5. Recupero: 1′ + 4′.
Nonostante una situazione societaria sempre più complicata la Maceratese di mister Giunti non si fa distrarre e disputa una gara davvero ottima contro una Feralpisalò che lamentava diverse assenze, ma contro la squadra biancorossa oggi non si poteva fare nulla. Davvero perfetta la gara dei biancorossi che hanno chiuso tutti gli spazi e nel primo tempo hanno chiuso il risultato con un superbo Quadri e nella ripresa ha sfiorato il terzo gol in diverse occasioni, e controllato l’avversario anche dopo essere rimasti in dieci per l’espulsione di Marchetti. La prima rete arriva al 19′ con una punizione da posizione angolata di Quadri che sorprende Caglioni e porta in vantaggio la squadra di casa, il raddoppio arriva al 39′ per un fallo da rigore su Turchetta e sul dischetto Quadri trasforma per la sua ottava rete. Per quel che riguarda l’aspetto societario non sono mancate le sorprese negli ultimi due giorni prima con la cessione delle quote da Spalletta a Fantauzzi e Macaluso avvenuta nella serata di ieri con la firma presso lo studio dell’avvocato Valori, poi il passo indietro di questa mattina con la decisione dei due imprenditori di prendersi una pausa di riflessione come sottolinea l’avvocato Massone “per essere stati accolti a pesci in faccia” e “anche per l’aggressione verbale che ho subito fuori un ristorante del centro”. Dietrofront che non ci sarà come ha detto l’amministratore delegato biancorosso Sivieri con il cda della società che ora ratificherà il passaggio di proprietà al gruppo romano.