Ultime notizie
Home / Sport / Immeritata sconfitta per la Maceratese a Pordenone
Immeritata sconfitta per la Maceratese a Pordenone

Immeritata sconfitta per la Maceratese a Pordenone

PORDENONE-MACERATESE 2-1
PORDENONE: Tomei, Semenzato, Marchi, Ingegneri, De Agostini, Suciu, Burrai, Misuraca, Cattaneo (37′ st Bulevardi), Berrettoni (46′ st Parodi), Arma. A disp.: D’Arsiè, Pellegrini, Padovan, Zappa, Buratto, Gerbaudo, Pietribiasi. All. Tedino.
MACERATESE: Forte, Ventola, Gattari, Perna, Sabato (37′ st Petrilli), Malaccari, Quadri, De Grazia (21′ st Franchini), Turchetta, Allegretti, Palmieri (21′ st Marchetti). A disp.: Moscatelli, Gremizzi, Broli, Bondioli, Massei, Mestre, Bangoura, Ingretolli. All. Giunti.
ARBITRO: Zanonato di Vicenza.
MARCATORI: 14′ pt Semenzato, 10′ st Quadri su rigore, 33′ st De Agostini.
NOTE: Ammoniti: Palmieri, Burrai, De Grazia, De Agostini, Allegretti, Semenzato, Quadri. Angoli: 9 a 1 per il Prdenone. Recupero: 1′ + 4′.
Sconfitta immeritata per la Maceratese a Pordenone con i biancorossi che avrebbero meritato il pareggio ma sono stati puniti da due gol su palle inattive con i locali che dopo un avvio interessante poi sono stati controllati dai biancorossi che non hanno concesso spazi giocando una gara tatticamente valida. Parte bene il Pordenone che al 2′ si rende pericoloso con Arma ma Perna salva in angolo, al 14′ corner dalla sinistra palla spizzata da Ingegneri con Semenzato sul secondo palo che insacca di testa, al 23′ occasione dei locali viziata da un netto fallo di Berrettoni ma che l’arbitro non segnala ma Forte salva tutto, al 31′ contropiede di Malaccari che serve Palmieri che conclude ma troppo sul portiere. Nella ripresa al 10′ conclusione di Turchetta che viene fermata dal braccio in area di rigore di De Agostini con Quadri che va sul dischetto e trasforma per il pareggio. Gara che è sotto controllo dei biancorossi e nell’unica conclusione verso la porta il Pordenone su testa di De Agostini, susseguente a corner, trova il gol del vantaggio. Finisce con una immeritata sconfitta per la Maceratese che esce a testa alta dal Bottecchia di Pordenone.