Ultime notizie
Home / Sport / La Maceratese espugna Ancona grazie ad un rigore di Quadri
La Maceratese espugna Ancona grazie ad un rigore di Quadri

La Maceratese espugna Ancona grazie ad un rigore di Quadri

ANCONA-MACERATESE 0-1
ANCONA: Scuffia; Daffara, Moi, Kostadinovic, Forgacs; Zampa (46′ st Samb), Vitiello, Agyei; Frediani (35′ st Bariti); Momentè, Paolucci (29′ st Del Sante). A disp.: Anacoura, Barillaro, Gelonese, Bambozzi, Ascani, Bartoli. All. Brini.
MACERATESE: Forte; Marchetti, Gattari, Perna, Ventola; Franchini, Quadri, Malaccari; Turchetta (46′ st Bangoura); Petrilli (21′ st Palmieri), Allegretti (47′ st Broli). A disp.: Moscatelli, Bondioli, Colombi, Massei, Mestre, Ingretolli, Sabato. All. Giunti.
ARBITRO: Perotti di Legnano.
RETI: 44′ st Quadri su rigore.
NOTE: spettatori 2.127 con buona rappresentanza ospite. Ammoniti: Gattari, Paolucci, Allegretti, Daffara, Moi, Scuffia. Angoli: 5 a 2 per l’Ancona. Recypero: 1′ + 5′.
La Maceratese grazie al rigore trasformato da Quadri al 44′ della ripresa conquista tre punti pesantissimi in chiave classifica e torna ad espugnare il campo dorico dopo quarantacinque anni. Gara equilibrata con poche occasioni da rete e difese che hanno avuto la meglio sugli attacchi con la Maceratese che da parte sua ha giocato una gara accorta cercando di sfruttare le ripartenze, e i ragazzi di Giunti anche in questa occasione hanno confermato di essere fortissimi in trasferta. La rete arriva al 44′ della ripresa su calcio di rigore concesso per un netto fallo di mano di Moi e trasformato con freddezza da Quadri. Nella cronaca da segnalare al 9′ Scuffia che anticipa Allegretti salvando il risultato, al 13′ Momentà tira alto da buona posizione, al 41′ azione solitaria di Turchetta ma Scuffia devia, al 43′ è la volta di Forte a bloccare il rasoterra di Momentè. Nella ripres al 25′ Frediani in diagonale centra l’esterno della rete, al 33′ Turchetta ha una ottima occasione da due passi ma perde il tempo e Scuffia respinge.