Home / News / Una nuova opera dedicata a Padre Matteo Ricci apre la stagione lirica 2017 dello Sferisterio di Macerata
Una nuova opera dedicata a Padre Matteo Ricci apre la stagione lirica 2017 dello Sferisterio di Macerata

Una nuova opera dedicata a Padre Matteo Ricci apre la stagione lirica 2017 dello Sferisterio di Macerata

La 53ª edizione del Macerata Opera guarda a Oriente e ancora una volta il Festival diretto da Francesco Micheli affronta tre titoli del grande repertorio italiano (Turandot, Madama Butterfly e Aida). In questi ultimi anni il Macerata Opera ha proposto e portato al successo cantanti di altissima levatura, non ultima Maria Josè Siri, appena acclamata Butterfly al Teatro alla Scala, che torna a Macerata proprio nel ruolo pucciniano. Ulteriore elemento di novità del 2017 è la commissione di una nuova opera contemporanea, Shi (Si faccia), affidata al compositore Carlo Boccadoro, su libretto di Cecilia Ligorio, e dedicata al gesuita maceratese Padre Matteo Ricci che inaugura il Festival giovedì 20 luglio al teatro Lauro Rossi. Turandot di Giacomo Puccini, in coproduzione con il Teatro Nazionale Croato di Zagabria, con la regia di Ricci/Forte, avvia la stagione lirica allo Sferisterio venerdì 21 luglio. Aida di Giuseppe Verdi, terzo titolo in cartellone, è la ripresa dell’applauditissimo spettacolo di Francesco Micheli del 2014, a dirigere l’orchestra è Riccardo Frizza.