Home / Sport / Vittoria di platino per una cinica Maceratese sul Lumezzane
Vittoria di platino per una cinica Maceratese sul Lumezzane

Vittoria di platino per una cinica Maceratese sul Lumezzane

Maceratese-Lumezzane 1-0
Maceratese: Forte; Marchetti, Gattari, Perna; Ventola, Mestre, Malaccari (1′ st Quadri), De Grazia (41′ st Franchini), Turchetta; Colombi, Allegretti (1′ st Palmieri). A disp.: Moscatelli, Gremizzi, Broli, Bondioli, Petrilli, M. Massei, Bangoura, Ramadani, Cannoni. All. Giunti.
Lumezzane: Pasotti; Rapisarda (44′ st Magnani), Tagliani, Sorbo, Bonomi; Calamai (20′ st Speziale), Arrigoni, Genevier; Bacio Terracino, Barbuti, Russini. A disp.: Allegra, Vaccaro, Leonetti, Varas, Brusacà, Gentile, Verde, Peroni. All. De Paola
Arbitro: Luciano di Lamezia Terme.
Reti: 29′ st autorete di Sorbo
Note: spettatori 500 circa. Ammoniti; Malaccari, Forte, Mestre, Quadri, Bonomo, Ragliani. Angoli: 2 a 1 per il Lumezzane. Recupero: 2′ + 2′.
Vittoria di platino per la Maceratese nel recupero con il Lumezzane che consente di approdare in zona salvezza. Per i biancorossi si tratta della secondo successo interno, come il primo è arrivato su autorete, che è giunto al termine di una gara sofferta specie nel primo tempo mentre nella ripresa la squadra non ha corso pericoli ma ha confermato le sue difficoltà casalinghe anche se alla fine conta aver portato a casa la vittoria contro un avversario ben messo in campo. Primo tempo poco convincente dei locali che rischiano all’8′ con il diagonale di Bacio Terracino che va fuori di un soffio, poi al 14′ gol annullato per un giusto fuorigioco al Lumezzane ma dopo due minuti di discussione in quanto prima il collaboratore di linea non aveva segnalato l’off side di Barbuti, al 34′ Russini approfitta di una incertezza difensiva e conquista il rigore che Barbuti calcia fuori dopo aver spiazzato Forte, al 40′ acuto dei biancorossi con un gran tiro di Colombi da fuori che costringe Pasotti in angolo. Nella ripresa la prima azione è della Maceratese con Palmieri che servito da Turchetta tira però alto, al 29′ iniziativa di Palmieri che dal fondo mette in area con Rapisarda che nel tentativo di anticipare un avversario mette il pallone nella sua porya, al 44′ testa di barbuti fuori di poco.