Ultime notizie
Home / News / Commozione a Camerino per la studentessa morta in un incidente stradale. Il rettore: “Angelo meraviglioso che veglierà su di noi”
Commozione a Camerino per la studentessa morta in un incidente stradale. Il rettore: “Angelo meraviglioso che veglierà su di noi”

Commozione a Camerino per la studentessa morta in un incidente stradale. Il rettore: “Angelo meraviglioso che veglierà su di noi”

Purtroppo il fine settimana ha registrato la morte anche di un’altra studentessa (dopo quella di venerdì sera della 22enne di Unimc), in questo caso dell’Università di Camerino. Noemi Avicolli,19 anni, originaria di Isernia, iscritta a Biotecnologie, ha perso la vita in un incidente stradale sull’A1. L’impatto tra l’automobile e un tir, in territorio di Arezzo, intorno alle 20 di sabato, è stato fatale per lei ma anche per la nonna Lucia Pietrangeli di 81 anni, mentre il padre Giovanni, noto giornalista del Molise e un suo zio paterno di 46 anni, sono ricoverati in gravi condizioni al San Donato di Arezzo, ma non in pericolo di vita. Secondo le prime ricostruzioni la causa del violento incidente è da imputare alla scarsa visibilità dovuta alla nebbia; un tir stava uscendo da un’area di servizio quando è sopraggiunta l’auto e si è verificato lo scontro. Noemi e i suoi familiari stavano rientrando da Milano dove avevano festeggiato la laurea del fratello maggiore. Dolore e commozione a Camerino dove la 19enne, subito dopo il terremoto, si era impegnata nell’associazione di volontari “Io non crollo”. Il rettore Flavio Corradini, in un post, l’ha definita un Angelo meraviglioso che veglierà su tutti gli studenti.