Ultime notizie
Home / News / “L’etica sportiva alla base dello sport”. La lezione di Ganmarco Tamberi a Macerata per Overtime Festival
“L’etica sportiva alla base dello sport”. La lezione di Ganmarco Tamberi a Macerata per Overtime Festival

“L’etica sportiva alla base dello sport”. La lezione di Ganmarco Tamberi a Macerata per Overtime Festival

Successo di pubblico ieri sera, all’Ostello Ricci di Macerata per l’inaugurazione della sesta edizione dell’Overtime Festival. Ospite d’eccezione il primatista del salto in alto Gianmarco “Gimbo” Tamberi. Presenti, inoltre, anche Franco Bragagna, voce storica di RaiSport e Fabio Sturani, capo di Gabinetto Regione Marche. Nel pomeriggio, gradevole prologo con il contest culinario “Gli studenti Unimc ai fornelli, tra internazionalizzazione e rispetto della tradizione”, in collaborazione con Università degli Studi di Macerata e Coop Alleanza 3.0. Oggi, per la seconda giornata di Overtime Festival, dalle 18:30, nel cortile interno del Comune di Macerata: “Sconfitti & vincenti nello sport americano”, incontro e dibattito insieme al telecronista sportivo Guido Bagatta. Alle 21:00, alla Galleria Antichi Forni, presentazione del libro “Suite 200. L’ultima notte di Ayrton Senna”; ospite l’autore Giorgio Terruzzi, volto noto di Sport Mediaset insieme alle sue pagelle con le quali analizza il gran premio di Formula 1. Infine, in Piazza Vittorio Veneto, dalle 22:30 si esibirà Lele Sacchi, dj di fama internazionale.

Overtime Festival si caratterizza anche per la ricca e prestigiosa proposta di mostre a carattere sportivo in linea con il tema di quest’anno: “Sconfitti e vincenti nello sport”. Nella Galleria Antichi Forni, in anteprima nazionale, la mostra a fumetti “Dorando Pietri. Una storia di cuore e di gambe di Luca Ferrara e Antonio Recupero: l’epica narrazione per immagini della storia dell’atleta emiliano che tagliò per primo il traguardo alla maratona dei giochi olimpici di Londra nel 1908, ma sorretto dai giudici di gara perché stremato, e perdendo per questo la medaglia doro. A Palazzo degli Studi mostra fotografica “Betlemme 4.40. Il muro che frena la corsa” di Luigi Ottani. Il progetto parte dalla “maratona della pace” tra Gerusalemme e Betlemme, corsa simbolica nata nel 2004 e che oggi non si tiene più.