Home / News / Dopo 70 anni torna a Pollenza la salma di Cesare Spernanzoni caduto nella Seconda Guerra Mondiale
Dopo 70 anni torna a Pollenza la salma di Cesare Spernanzoni caduto nella Seconda Guerra Mondiale

Dopo 70 anni torna a Pollenza la salma di Cesare Spernanzoni caduto nella Seconda Guerra Mondiale

Ritorna finalmente in Italia la salma di Cesare Spernanzoni, caduto nella Seconda Guerra Mondiale. Domenica prossima, alle 9,45, si terranno a Pollenza i Solenni Funerali, nella Collegiata di San Biagio. Il pollentino, classe 1923, dopo aver svolto il normale servizio di leva, fu richiamato alle armi nel 1942 e destinato al Reggimento Fanteria di Parma. Fatto prigioniero dalle truppe tedesche l’8 settembre 1943 fu condotto prima al campo di internamento di Mantova e poi a quello di Wolfsberg in Austria ed è in quest’ultima destinazione che risulta deceduto in prigionia il 14 luglio 1944. Una vicenda simile a quelle di tanti altri connazionali, che in questo caso però si conclude, a distanza di decenni anni, con il rimpatrio e la celebrazione dei funerali. Le ricerche e gli sforzi della famiglia Spernanzoni e in particolare del nipote che porta lo stesso nome dello zio caduto, permetteranno a conoscenti e amici di salutare il militare per l’ultima volta.