Home / Taccuino / Il Trovatore visto da Montale. Serata d’opera e di poesia nella splendida cornice de La Villa di San Severino
Il Trovatore visto da Montale. Serata d’opera e di poesia nella splendida cornice de La Villa di San Severino

Il Trovatore visto da Montale. Serata d’opera e di poesia nella splendida cornice de La Villa di San Severino

“Il Trovatore visto da Montale a cinquant’anni dalla pubblicazione degli Xenia” è il titolo della serata che i Teatri di San Severino, l’Associazione Archivio Storico Tipolitografia Bellabarba e il Macerata Opera Festival, nell’ambito della nuova stagione Teatri Aperti per Ferie e del Festival Off, propongono per stasera, alle 21,30, nella residenza di charme La Villa, in località Cesolo. L’appuntamento, ad ingresso gratuito, avrà come protagonisti il direttore del Macerata Opera Festival, Francesco Micheli, quello dei Teatri di Sanseverino, Francesco Rapaccioni, e Giovanna Zampa, figlia dell’indimenticabile Giorgio Zampa, settempedano, giornalista, germanista e storico dell’arte. Gli “Xenia” di Eugenio Montale, sono una raccolta di poesie scritte per Drusilla Tanzi, moglie del grande poeta ligure. L’opera, che richiama nel titolo i doni fatti all’ospite nell’antica Grecia, fu stampata a San Severino nel 1966 dalla Tipografia Bellabarba.