Home / News / Svincolo a Muccia: sindaci compatti per la sua realizzazione senza rinvio
Svincolo a Muccia: sindaci compatti per la sua realizzazione senza rinvio

Svincolo a Muccia: sindaci compatti per la sua realizzazione senza rinvio

E’ bastato il “suono” di un piccolo campanello di allarme, con la richiesta di una modifica, sia pure parziale, del tracciato della Superstrada 77 Valdichienti perchè il presidente della provincia di Macerata Antonio Pettinari mobilitasse una vera e propria task force. Si è così tenuto un incontro, proprio nell’area dello svincolo di Muccia, tra il presidente Pettinari, il nuovo sindaco di Muccia Mario Baroni e la sua giunta, l’amministratore unico di Quadrilatero s.p.a. Guido Perosino, accompagnato dai tecnici della società, il presidente dell’Unione Montana, nonchè sindaco di Pieve Torina, Alessandro Gentilucci, i sindaci dei territori interessati, Sandro Luciani di Pievebovigliana, Giuliano Pazzaglini di Visso, Pietro Cecoli di Monte Cavallo, il vice sindaco di Ussita Massimo Valentini.
Adesione all’incontro era stata data anche dagli altri primi cittadini dei comuni della zona che, pur impossibilitati a partecipare causa il concomitante impegno con l’assemblea dell’A.T.O. 3, non hanno fatto mancare il loro appoggio al presidente Pettinari.
Considerata l’importanza strategica dello svincolo in oggetto, all’esito dell’incontro il primo cittadino Mario Baroni ha confermato l’adesione al progetto originario proposto dalla Quadrilatero, ottenendo l’assicurazione che la soluzione adottata sarà provvisoria e che in seguito sarà realizzata l’opera definitiva di raccordo con la Pedemontana.
Quindi, lo svincolo di Muccia si farà e non ci sarà alcun rinvio nell’inaugurazione della superstrada. “La richiesta di parziale modifica del tracciato avrebbe creato seri problemi per il completamento dello svincolo di Muccia – afferma il presidente della provincia di Macerata Pettinari – Si tratta di uno svincolo provvisorio, ma che è indispensabile per il territorio montano che da decenni aspetta questa infrastruttura. La sua mancata realizzazione sarebbe stata una mortificazione inaccettabile per un territorio svantaggiato che vuole cogliere le opportunità offerte da questa strada. Sono, quindi, soddisfatto del fatto che Quadrilatero abbia subito aderito alla mia richiesta di incontro. Insieme al dott. Perosino, al sindaco di Muccia Mario Baroni e agli altri sindaci interessati abbiamo rinnovato l’impegno soprattutto nei capisaldi che avevamo deciso nel mese di maggio, con l’assicurazione che lo svincolo sarà perfettamente agibile all’apertura della strada”.