Nuova sede della Lega del Filo d’Oro a Osimo. Il placet del ministro Lorenzin per i 7 milioni di investimento

Una struttura d’avanguardia in Europa per l’assistenza, la cura e la riabilitazione degli ospiti sordociechi e pluriminorati psicosensoriali. Accorperà, in un unico luogo, tutti i servizi, ambulatori, uffici e residenze attualmente distribuiti nel territorio di Osimo. L’obiettivo è realizzare una struttura progettata appositamente per le persone sordocieche, all’interno di un complesso accogliente, funzionale e ben inserito nell’ambiente, contraddistinto da efficienza energetica e innovazione nella progettazione strutturale. È la nuova sede della Lega del Filo d’Oro che sta sorgendo nell’area di proprietà dell’Onlus, in Via Linguetta a Osimo. Alla presenza del ministro della Salute Beatrice Lorenzin, i presidenti della Regione Luca Ceriscioli e dell’Associazione Francesco Marchesi hanno firmato la convenzione che assegna all’investimento i 7,2 milioni di euro statali e regionali. Il Centro sarà realizzato in due fasi. A regime l’intero complesso ospiterà 80 utenti residenziali e 20 diurni, oltre ai trattamenti ambulatoriali e ai posti letto adibiti a foresteria. Le risorse statali e regionali serviranno a finanziare la prima parte dell’investimento che prevede una spesa complessiva di 36,3 milioni di euro destinata a realizzare edifici distinti ma fisicamente collegati tra loro: l’Istituto di riabilitazione, gli Uffici amministrativi, le Residenze diagnostiche e quella a termine. 

Check Also

Al via oggi la DAD al 100% nelle scuole superiori e nelle seconde e terze classi delle medie dell’Anconetano e del Maceratese

È stata firmata ieri l’ordinanza che dispone, a partire da oggi (sabato 27 febbraio) e …