Ultime notizie
Home / Sport / La Maceratese cade ad Arezzo e dice addio al secondo posto
La Maceratese cade ad Arezzo e dice addio al secondo posto

La Maceratese cade ad Arezzo e dice addio al secondo posto

Arezzo-Maceratese 1-0
Arezzo: Baiocco (41′ st Ronchi), Brumat, Masciangelo (26′ st Carlini), Capece, Madrigali, Millesi, Pugliese, Feola, Greco (15′ st Betancourt), Tremolada, Defendi. A disp.: Panariello, Gambadori, Benedetti, Mariani, Varano, Mendicino, Bismark, Garbinesi. All. Bucaro.
Maceratese: Forte, Imparato, Sabato, Togni (14′ st Foglia), Fissore, Faisca, Orlando, Giuffrida, Colombi (8′ st Fioretti), Kouko, Potenza (24′ st Bonaiuto). A disp.: Ficara, Clemente, Altobelli, Karkalis, Carotti, Massesi, Alimi, Talamo. All. Bucchi.
Arbitro: Rossi di Rovigo.
Marcatori: 2′ st Defendi.
Note: ammoniti Pugliese, Faisca, Tremolada. Corner 7 a 0 per la Maceratese. Recupero: 2′ + 6′.
La Maceratese cade ad Arezzo e dice addio alla lotta per il secondo posto e chiuderà terza, e vede anche fermarsi a tredici la serie di risultati utili consecutivi, mentre da parte loro i toscani conquistano con una giornata di anticipo la salvezza. Partita senza grandi sussulti nel primo tempo in cui ci sono da registrare al 28′ una grossa occasione per Brumat che da buona posizione manda a lato e al 39′ un tiro da fuori di Potenza respinto da Baiocco. La ripresa si apre al 2′ con il vantaggio dei locali con Defendi che in mezzo a due difensori tocca quel che basta in rete un bel pallone di Greco, mister Bucchi inserisce Foglia e Fioretti prima e Bonaiuto dopo. Biancorossi che si rendono pericolosi al 30′ con una girata al volo di Kouko però troppo centrale, al 32′ con un tiro di Giuffrida a lato e al 33′ con una conclusione di Orlando. Poi sino alla fine ospiti che provano ma che non riescono ad impensierire la formazone aretina.