Ultime notizie
Home / News / Micam “tiepido”. A Milano piccoli ordini per i produttori calzaturieri di Confartigianato Macerata
Micam “tiepido”. A Milano piccoli ordini per i produttori calzaturieri di Confartigianato Macerata

Micam “tiepido”. A Milano piccoli ordini per i produttori calzaturieri di Confartigianato Macerata

Un Micam “tiepido”, dove gli ordini ci sono ma di piccola entità. Così i nostri imprenditori tornano a casa oggi, dopo quattro giorni di fiera a Milano, la più importante al mondo per il settore delle calzature. Il Micam dunque sembra seguire l’andamento attuale della nostra economia con una “ripresina” che si fa vedere senza troppo spingere. E’ un primo bilancio che ci fa Paolo Capponi di Confartigianato Imprese Macerata, il quale ha accompagnato e assistito alla fiera 40 imprese del settore calzature e pelletteria con le loro creazioni. “Il Micam è un’ottima vetrina internazionale – sostiene Capponi – un’occasione unica per presentare, far visionare e quindi veicolare le proprie creazioni nei più importanti e variegati mercati del mondo. Purtroppo abbiamo dovuto subire il calo del 40% degli ordinativi dalla Russia, nostro grande punto di riferimento, ma dei segnali, seppur con ordini piccoli ci sono, anche da alcune città italiane che vivono soprattutto di turismo”. A breve avremo comunque anche i dati ufficiali della manifestazione.

Ecco l’intervista a Paolo Capponi